Passa ai contenuti principali

Ops.. che timo"r"!!!


TACCHINO AI CAPPERI
(dosi valide per 2/4 persone)
Ingredienti:
400 gr. di tacchino; 1 cucchiaio di capperi sotto sale; 3 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva; 250/300 ml. di acqua o brodo vegetale; il succo filtrato di 1/2 limone; 1 cucchiaio di farina "00" (che si può sostituire con farina di riso); sale; pepe e timo fresco q.b.
Preparazione:
Mettere i capperi in ammollo per circa 1h, poi laveteli sotto l'acqua corrente privandoli di tutto il sale; tritateli grossolonamente e teneteli da parte (io li ho lasciati interi).
Nel frattempo cominciate a scaldare l'olio, unite le fette di tacchino e regolate di sale. Fatele rosolare leggermente, senza far prendere loro troppo colore; spolveratele con la farina e coprite con il brodo o equivalente di acqua calda (seconda opzione io) in quantitativo sufficiente per far cuocere a fuoco moderato per circa 20 minuti.
Quando il liquido di cottura sarà ridotto della metà, togliete le fettine di carne, mettetele tra due piatti riscaldati; unite al fondo di cottura i capperi ed il timo fresco lavato ed asciugato su un canovaccio. Far scaldare per circa un minuto; aggiungete il succo di limone e dopo un'altro minuto, spegnere il fuoco, versare la salsina calda sulle vostre fette di tacchino. Servire immediatamente e pappare.
Una ricetta che fa parte di un vecchissimo ritaglio di giornale trovato non mi ricordo dove ma conservato sempre con attenzione, perché oltre ad essere molto gustoso e profumatissimo, è anche un secondo abbastanza umido, morbido e non stopposo.

Vino consigliato: GIRGIS "GUCCIONE"
Vino bianco siciliano prodotto vicino alla celebre cittadina di Monreale (Pa); nasce da uve Catarratto extralucido, varietà autoctona ormai quasi abbandonata in Sicilia.
Dal colore giallo paglierino di media intensità; al naso risulta pulito e ben definito; aromatico ed elegante con note di fico e ginestra. In bocca presenta una buona struttura ed una notevole sapidità; con piacevolissimo retrogusto di anice. Ottimo con pesci e crostacei; ben si abbina a piatti di verdure e carni bianche.

Commenti

  1. Sembra deliziosa devo proprio provarla =) ciao cara

    RispondiElimina
  2. @Ciao Lucia... non essere timo"rosa" :-); è davvero molto gustosa. Un bacione, buona domenica ed a presto.

    RispondiElimina
  3. Se lo dici tu che il tacchino fatto cosi non e' stopposo ci devo credere, io l'ho mangiato forse solo un paio di volte piu' di trenta anni fa ma diro' a mia figlia di provare questa ricettina. Ciao, un bacione

    RispondiElimina
  4. @Heilà Chamki che piacere leggerti, ma non sei in vacanza te? Giurin giuretto non è stepposo nemmeno un pezzetto :-)
    Le tue foto... Uaooooooooooooo! Baci

    RispondiElimina
  5. Une recette bien délicieuse.
    Bravo!
    A bientôt.

    RispondiElimina
  6. une recette riche en saveurs comme je les aime
    bonne soirée

    RispondiElimina
  7. @Nadji; Fimère merci; bonjour. A bientot

    RispondiElimina
  8. Aromatizzare il tacchino è una giustissima proposta visto che da
    solo non ha un gran sapore e questa
    tua ricetta mi sembra proprio azzeccata,da provare!
    Bacioni!
    P.s. Non sò da te ma qui si boccheggia, nemmeno al mare stavo
    bene ieri..

    RispondiElimina
  9. Di sicuro non ho "timor" di dirti
    che ..... mi piace ! Una buona ricettina per dare al tacchino il
    gusto che di suo non ha, brava !
    Bacioni !

    RispondiElimina
  10. Ed ecco la mia prossima cena! Mi piace il tacchino perchè è leggero,
    così è pure gustoso, il massimo!
    Bye bye!
    P.s. Resisterò ancora due settimane
    prima di andare in vacanza? Boh !!!

    RispondiElimina
  11. Carne bianca addirittura gustosa ?
    Ben venga, la linea ringrazia!
    Evviva l' aria condizionata !!*__*
    Ma poi quando usciremo dall'ufficio
    sarà un trauma....
    Non ci voglio pensare.....baci!

    RispondiElimina
  12. Come sempre sono in cerca di ciccia bianca hihihi( come sai..)
    Baci assolati
    Anna

    RispondiElimina
  13. Davvero invitante, una bella ricettina aromatica, il timo ha un
    profumo stuzzicante che ben si adatta ad una carne "insipida" come
    il tacchino, brava!
    Bacioni, ciao!

    RispondiElimina
  14. Mi piace, semplice ma gustosa e
    profumata grazie al timo.
    Un bacione !

    RispondiElimina
  15. Dare sapore e profumo ad una carne
    come il tacchino o il pollo non è
    mai facile ma come la proponi tu,
    con il timo che la fà da padrone, è
    senz'altro una buona idea da copiare. Brava !
    Un infuocato saluto!

    RispondiElimina
  16. Grazie a tutti e non dite che il tacchino è una carne anonima, non è vero :-)))
    Pc impazzito, non mi permette di commentare.. ho già riscritto il messaggio 10 volte.. evidentemente anche lui ha voglia di vacanza come me! Byee

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Monsieur le savarin... ehm no, ò babà!!!

BABA' AL RHUM (dosi valide per 12 stampini 6x6 cm) Ingredienti: 300 gr di farina Manitoba; 3 uova grandi; 100 gr di burro; 100 gr di latte; 25 gr di zucchero semolato ; 10 gr di lievito di birra; 1/2 cucchiaino di sale; burro q.b. Bagna: 400 gr di zucchero semolato; la buccia di 2 arance; la buccia di 2 limoni; 3 dl di rhum; 1 lt d'acqua; un baccello di vaniglia; 4 chiodi di garofano. Glassatura: Un cucchiaio di rhum; 3 cucchiaini di gelatina d'albicocche; 3 cucchiai d'acqua. Preparazione: * Lievitino Sciogliere il lievito di birra con 50 gr di latte tiepido ed un cucchiaino di zucchero, farlo riposare una decina di minuti e poi impastarlo con 70 gr di farina (tutto da decurtare dal totale generale). Lasciar lievitare sino al raddoppio, coprendo la ciotola con un telo inumidito e ben strizzato. * Primo impasto Versare in una ciotola la restante farina, fare la fontana. Unire il lievitino e le 3 uova. Impastare schiacciando ripetutamente nella mano l&#

Il Ghostmisù

Link:  https://www.mtchallenge.it/2016/11/19/ghostmisu/ Ghostmisù (dosi generali valide per 4/6 persone) Bagna – Ingredienti: 200 ml d’acqua 100 gr di zucchero semolato 80 ml di Tequila Preparazione: Su fuoco dolce mettere a scaldare l’acqua e lo zucchero sino al completo scioglimento dello stesso. Appena raggiunto un leggero bollore, unire la Tequila e mescolare. Far evaporare leggermente l’alcool, spegnere il fuoco. Travasare in una capace ciotola e tenere da parte. *Usare preferibilmente tiepida o il grado d’assorbimento dei biscotti, cambia. Crema di mascarpone – Ingredienti: 400 gr di mascarpone 2 cucchiai *da minestra di zucchero semolato 2 uova di medie dimensioni a temperatura ambiente Preparazione: Separare i tuorli dagli albumi. Mantecare il mascarpone con lo zucchero, unire i tuorli ed amalgamare il tutto, sino ad ottenere una crema liscia e senza grumi. Montare a neve ferma gli albumi. Aggiungere la massa montata, un cucchiaio per volta, al co

L'ultimo MTC... lo famo strano!!!

L'ultimo giorno di gara per l' MTC , in tutti i sensi della parola... perché con oggi si chiude un cerchio, esattamente nel modo in cui è cominciato: con la tortilla di patate. 8 anni fa apriva le danze di questo splendido gioco   Alessandra   mentre la chiusura spetta invece a Mai  del blog "Il colore della curcuma". 72 sfide, 6 libri pubblicati, tanti blog partecipanti almeno 50 o forse anche più, molti vincitori, parecchie lezioni  di cucina imparate, ecc. Ho cominciato a giocare dalla 3 sfida in poi ma purtroppo non le ho seguite tutte, mi spiace finisca tutto qui, mi spiace che la formula cambi ma da gioco istruttivo diventerà una vera  e propria scuola di cucina, in bocca al lupo agli alunni e buon lavoro agli insegnanti. Ricordo come fosse ieri l'imbarazzo quando mi sono proposta di partecipare per la prima volta, non mi sentivo all'altezza; ricordo quando ho detto a mio marito: "Sai adesso comincerò a giocare con l'MTC"