Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2013

Cocktail... & dreams!!!

AMERICANO
(dosi valide per 150 ml)
Ingredienti:
50 ml di Campari; 50 ml di Martini rosso; 50 ml di soda; la scorza di un limone; una fettina d'arancia e ghiaccio q.b.
Preparazione:
Riempite il tumbler di ghiaccio  e mescolate con un cucchiaio lungo sino a far raffreddare il bicchiere.
Eliminate l'eventuale acqua che si è formata , poi versate i liquori  e mescolate.
Strofinate la scorza attorno al bordo del bicchiere e fatela cadere dentro.
Guarnite con una fettina d'arancia e servite subito.
L'americano, mitico drink amato da James Bond in "Casino Royale" è fatto solo con ingredienti italiani.
All'inizio del '900 era conosciuto come cocktail Milano/Torino; in epoca fascista però, fu ribattezzato in onore del pugile Primo Carnera, campione mondiale dei pesi massimi  a New York nel 1933, detto appunto "L'Americano".
Un cocktail per augurarvi buone feste e buone vacanze per chi le fa... dei sogni da scartare e trovare nei regali di quest'anno!
Un …

Un brusco... risveglio!!!

Lo scapestrato ©Qualcuno tossì nel silenzio della notte, strappando Lorenzo al suo sogno: non era successo niente, si preparava come al solito per affrontare una tipica giornata fatta di lavoro, sesso, amici, sesso, Katy, sesso. Spalancò gli occhi, sussultando sullo stretto sedile del sovraffollato autobus che lo stava riportando a casa, la stessa da cui si era allontanato 10 anni prima. Si guardò intorno e si sentì mancare l’aria. Si spinse i palmi delle mani sugli occhi e provò a recuperare le ultime immagini del sogno a cui era stato sottratto.
Roberto, il padre di Lorenzo, era solito ripetergli «Tua madre t’ha fatto di corsa, per questo non puoi fare a meno di scappare». Glielo aveva detto quando, per non fare la recita di natale alle elementari, era sfuggito alla sorveglianza delle maestre, rifugiandosi a casa dei nonni. Glielo aveva ripetuto quando aveva mollato l’Università per inseguire il sogno di fare il cantante, e non si era risparmiato di ricordarglielo quando aveva comuni…

Il dolce... consolatorio!!!

OLIVELLE DOLCI
(dosi valide per 50 pz.)
Ingredienti:
50 mandorle pelate intere; 250 gr di marzapane; 300 gr di cioccolato bianco; granella di cioccolato al latte q.b.
Preparazione:
Prelevare un po di marzapane alla volta ed appiattirlo con le mani; inserire al centro una mandorla e ricoprirla interamente dando al dolcetto una forma ovale.
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco e con l'aiuto di 2 forchette rivestire l'oliva di marzapane e mandorla.
Far solidificare a temperatura ambiente e prima che questa operazione sia del tutto conclusa, decorare con granella di cioccolato al latte.
Servire dentro gli appositi pirottini di carta o confezionare in modo diverso se li si vuole regalare.
Piccole dolcezze da mangiare tra una chiacchiera e l'altra, durante la pausa caffè, nonché semplicissime da fare.
Perfette come pensierino homemade e capaci di consolare all'occorrenza come voi stessi avete visto.. ops letto nell'apposita storia correlata :-)
Un abbraccio e buona nuova se…

Mi manchi...tu!!!

L'amicizia ©
La temperatura era calata vertiginosamente nell’ultima settimana. Nonostante le belle giornate di sole, non si poteva andare in giro senza sciarpa, guanti e cappello ad intrappolare il calore generatosi dai pesanti cappotti.  La sera, poi, il freddo diventata talmente denso da impedire di camminare con scioltezza. Melania si era accucciata come meglio poteva dentro ai suoi strati di lana, provando a mettere al riparo più pelle possibile. Avanzava  a passo spedito con la sciarpa avvolta fino sopra al naso ed il cappello calato sulle sopracciglia. Le braccia strette sul petto e le mani incastrate sotto le ascelle. Più volte represse l’istinto di scoprire il polso e controllare l’orario. Si era decisa all’ultimo minuto e sperava di fare in tempo.

Melania aveva 32 anni, una laurea in Linguistica, un ex marito, due cani, pochi amici ed una passione: l’amore. Lei si innamorava, sì e no, almeno due volte al mese. Da quando aveva divorziato da Alfio, conosciuto al secondo anno …

La ricetta... giusta!!!

LIQUORE AL CIOCCOLATO
(dosi valide per 750 ml)
Ingredienti:
100 gr di cioccolato fondente; 3 dl d'acqua; 400 gr di zucchero semolato; 2 dl d'alcool etilico; un baccello di vaniglia del Madagascar.
Preparazione:
Tritare finemente il cioccolato, riunitelo in una casseruola con un dl d'acqua e fatelo sciogliere  a bagnomaria.
Fuori dal fuoco unire lo zucchero, mescolate con un cucchiaio e spostate la casseruola direttamente sulla fiamma bassissima girando continuamente sino a quando lo zucchero non si sarà sciolto.
Aggiungere altri 2 dl d'acqua tiepida e cuocere lo sciroppo ancora per 3/4 minuti.
Incidere il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza, prelevate i semini con la punta di un coltellino ed uniteli allo sciroppo di cioccolato, mescolate.
Mettere anche l'alcool ed amalgamate bene il tutto.
Travasare in un contenitore  a chiusura ermetica e lasciate raffreddare.
Filtrare per eliminare i semi di vaniglia *(operazione omessa).
Versare in una o più bottiglie da liquore…

Angelo... e Serena!!!

L'anniversario © Angelo salutò Roberto, il suo primogenito, ed entrò in casa, smettendo il sorriso tirato che aveva esibito nelle ultime quattro ore. Lo fece svanire insieme al sospiro stanco che tirò, appoggiandosi contro il legno scuro della vecchia porta. Chiuse gli occhi e si portò le mani tremanti sul viso, schiacciando i palmi sulle palpebre, nel vano tentativo di reprimere il pianto. Si trascinò in cucina mentre mille silenziose lacrime riempivano i letti di fiume che erano le rughe sul suo viso. L’ultimo raggio di sole del giorno più brutto della sua vita gettò la sua aura dorata sulla vecchia credenza, accarezzando le 62 bottiglie contenenti un liquido denso e scuro, disposte in una fila ordinata, in ordine cronologico. L’anziano le guardò ed un senso di disperazione gli avviluppò il petto, togliendogli il respiro. Sentì le gambe diventare molli e si affrettò a trovare posto sulla sedia. Batté i pugni sul tavolo e grugnì un urlo soffocato. Le ultime parole di Serena, sua mo…