Passa ai contenuti principali

Sentimento... cangiante!!!


(dosi valide per una tortiera da 22 cm. di diametro)
Ingredienti:
30 gr. di farina "00"; 30 gr. di zucchero semolato; 30 gr. di burro fuso; 30 gr. di albume; 10 gr. di cacao amaro.
Pasta biscotto:
115 gr. di zucchero semolato; 115 gr. di farina "00"; 3 uova; 0,5 dl. di liquore a piacere (ho usato Grand Marnier); 2 pacchi e 1/2 di pavesini; zucchero al velo q.b.
Bavarese:
400 ml. di panna fresca; 150 gr. di cioccolato fondente; 100 gr. di latte; 50 gr. di zucchero semolato; 3 tuorli; 12 gr. di gelatina in fogli; 1 cucchiaio di liquore a piacere (anche stavolta ho usato Grand Marnier); cannella in polvere q.b.
Chantilly al cacao:
200 ml. di panna fresca; 20 gr. di zucchero al velo; 20 gr. di cacao amaro.
Decorazione:
200 gr. di cioccolato al latte; 100/150 ml. di panna fresca; 7 fragole
Preparazione:
Pennellate leggermente d'acqua la leccarda, copritela con un foglio di carta forno. Quest'operazione vi eviterà di dover imburrare la teglia ed il foglio aderisce comunque. Amalgamate gli ingredienti per il decoro della pasta, quindi l'albume; la farina; il burro; lo zucchero ed il cacao. Spalmate l'impasto sulla carta forno, striatelo con l'apposita spatola dentellata e ponete in frezeer ad indurire.
Preparate la pasta biscotto, montate quindi in spuma le uova e lo zucchero, unite ed amalgamate la farina e stendete l'impasto ottenuto sul decoro ormai indurito. Ponete in forno già caldo a 180° per 10 minuti.
Capovolgete la pasta su carta forno spolverata di zucchero al velo e tagliatela in strisce alte quanto lo stampo. Mettete un centro torta di carta sotto il cerchio di uno stampo a cerniera e foderate il perimetro dell'anello con le strisce di pasta con i decori verso l'esterno. Coprite il fondo con i ritagli di pasta biscotto e profumate con il liquore (ho preso un pennello ed ho spruzzato più che pennellato) sia i bordi che il fondo.
Montate la panna a neve fermissima e tenetela da parte. Preparate la bavarese, fondendo a bagnomaria il cioccolato fondente con il latte, i tuorli, lo zucchero, il cucchiaio di Grand Marnier e la cannella. Unite la colla di pesce ammollata in acqua fredda e ben strizzata; fate freddare a temperatura ambiente ed infine incoporate la panna.
Versate la bavarese nel vostro stampo, livellatela e ponete sopra i pavesini con il lato piatto verso il basso, ricoprendo tutta la superficie. Preparate la chantilly montando la panna con lo zucchero al velo ed il cacao e con una spatola ponetela sopra lo strato di pavesini, senza farla fuoriuscire dal bordo torta.
Ponete in frigo per almeno 5h (personalmente l'ho lasciata in frigo un giorno intero).
Disegnate su carta forno un cerchio di 20 cm. di diametro e poi ricavate su questo 6 triangoli. Fondete a bagnomaria il cioccolato al latte, se avete tempo fate un temperaggio canonico (fusione del cioccolato a bagnomaria sino a raggiungere una temperatura compresa tra i 40° ed i 50°, togliere la bastardella dal bagnomaria, versare 2/3 del cioccolato su un piano di marmo o su un piatto purché freddo e spatolarlo finché non diventerà compatto e raggiungerà una temperatura di 27° - 25° se usate cioccolato bianco - rimettete il cioccolato nella bastardella e questa a sua volta sulla casseruola posta a bagnomaria, riportatelo alla temperatura di 32° ed il vostro cioccolato è pronto) oppure se andate un po' di fretta potete anche optare per un temperaggio veloce la cui spiegazione trovate QUI.
Con il cioccolato fuso ricreate i triangoli e poi poneteli in frigo a solidificare. Montate la panna rimasta, fate dei ciuffi sulla chantilly e decorate con i decori in cioccolato e le fragole divise a metà, che avrete ovviamente prima lavato ed asciugato con carta cucina.
Sentimento... perché questa torta l'ho preparata per il compleanno della mia mamma che di solito vive a Palermo e quindi posso farle solo gli auguri per telefono, mentre stavolta avendola qui è stato bellissimo riuscire a sorprenderla ed i suoi complimenti mi hanno inorgoglita non poco; sentimento perché con questa torta ho l'occasione di partecipare al contest di Al Cibo Commestibile di Genny e quindi all'iniziativa benefica cui è legato che trovate nel dettaglio QUI ... cangiante perché ovviamente la ricetta è tratta da una rivista specifica sui dolci al cioccolato con qualche mia rivisitazione ad esempio l'aggiunta dello strato di pavesini e l'uso anche di una parte di chantilly; rettifiche rese necessarie perché nonostante abbia seguito alla lettere le dosi, le istruzioni e le misure dello stampo... la bavarese non bastava per fare due strati ed il mio strato di pavesini doveva essere fatto con i ritagli della pasta che sinceramente non sono rimasti.
Nonostante questo è venuta veramente una bontà, ecco perché la uso per partecipare alla torta della bontà.
Per i passaggi più critici mi avrebbe fatto piacere fare le foto, ma il tempo a volte è davvero tiranno, specie quando si accumulano le cose da fare e quindi spero siano sufficienti le parole con le quali ho cercato di spiegarli.
Partecipo anche alla mini raccolta indetta da Il ricettario di Valentina "Voglio una torta gelato" ed al contest de La casetta di cioccolato "Torta di compleanno".

Commenti

  1. Da prendere a morsi...bellissima e sicuramente buonissima.Baci,Roby

    RispondiElimina
  2. Veramente BELLA!!!
    complimenti Anna ^__*

    RispondiElimina
  3. E' bellissimissima e golosissima, brava!

    RispondiElimina
  4. Spettacolare! Posso solo immaginare
    quanto sia buona, bellissima anche
    la decorazione ed i ventagli di
    cioccolato. Golosamente ciao !

    RispondiElimina
  5. Che dire? Bella, elegante, golosa
    ma... una fettina per me non ti è
    avanzata ?! Buon weekend !
    P.s. E' bastato farle vedere il tuo
    blog ed anche Melania è diventata
    tua fans (è golosa piu' di me!)

    RispondiElimina
  6. @Roby cara, i morsi no.. hai una gonna che ti aspetta; grazie e baci a te

    @Annuccia, grazie milleeee, smack.

    @Antonella mercì de coeur.

    @Melania, golosamente grazie ;-)

    @Marta acc.. se me lo chiedevi ieri una piccola fettina era avanzata. Prox volta mi spiace :-)
    Anzi dato che sei un ottimo pr.. la prossima torta che faccio la dedico a te! Bacissimi e buon fine settimana a tutti.

    RispondiElimina
  7. Bella,è bella; elegante,è elegante;
    spettacolare,è spettacolare ma
    buona non lo è... POCO ma molto, molto di PIU'!!!! Vabbè come marito
    sono di parte ma come assaggiatore
    sono esigente ed incorruttibile ed
    è veramente speciale! Brava Debora!
    Carmine.

    RispondiElimina
  8. Vedendo lo slide ho visto questa
    torta che mi ha incuriosito, è davvero bella e sembra non difficile da fare a parte forse i ventagli di cioccolata. Complimenti!

    RispondiElimina
  9. Grazie mille Carmela ed hai ragione non è affatto difficile da fare, nemmeno i triangoli,fidati.. e poi se hai bisogno di qualsiasi cosa sono qui, e-mail compresa.
    Baci

    RispondiElimina
  10. Magnifica questa torta, ho visto la
    didascalia sotto il post degli gnocchi e mi ha incuriosita. E'davvero una torta bellissima ed immagino sia stata divina, complimenti !!! *__*
    Giulia

    RispondiElimina
  11. @Sei molto gentile Giulia, grazie mille... molto buona sì hai ragione :-) Byeee

    RispondiElimina
  12. Se è buona quanto è bella questa torta sarà una delizia !!! Con quelle decorazioni è elegante ed invitante,
    fatta davvero con Amore... la Mamma
    è sempre la Mamma !!!
    Un abbraccio !!!

    RispondiElimina
  13. Un capolavoro !!! Tra questa e la sette veli è una bella lotta ma questa è anche bellissima ed elegante da vedere, e poi è per la mamma...
    Abbraccioni !!!

    RispondiElimina
  14. @Erica
    @Caterina
    grazie mille, siete state molto carine.. e W la mamma sempre :-)
    Baciotti

    RispondiElimina
  15. Una gran bella torta, decorata davvero bene e certamente molto
    invitante, la mamma sarà stata contenta !!! ^__^
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
  16. @Molto Martina ed anch'io per lei :-) grazie mille, baciotti

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Monsieur le savarin... ehm no, ò babà!!!

BABA' AL RHUM (dosi valide per 12 stampini 6x6 cm) Ingredienti: 300 gr di farina Manitoba; 3 uova grandi; 100 gr di burro; 100 gr di latte; 25 gr di zucchero semolato ; 10 gr di lievito di birra; 1/2 cucchiaino di sale; burro q.b. Bagna: 400 gr di zucchero semolato; la buccia di 2 arance; la buccia di 2 limoni; 3 dl di rhum; 1 lt d'acqua; un baccello di vaniglia; 4 chiodi di garofano. Glassatura: Un cucchiaio di rhum; 3 cucchiaini di gelatina d'albicocche; 3 cucchiai d'acqua. Preparazione: * Lievitino Sciogliere il lievito di birra con 50 gr di latte tiepido ed un cucchiaino di zucchero, farlo riposare una decina di minuti e poi impastarlo con 70 gr di farina (tutto da decurtare dal totale generale). Lasciar lievitare sino al raddoppio, coprendo la ciotola con un telo inumidito e ben strizzato. * Primo impasto Versare in una ciotola la restante farina, fare la fontana. Unire il lievitino e le 3 uova. Impastare schiacciando ripetutamente nella mano l&#

Il Ghostmisù

Link:  https://www.mtchallenge.it/2016/11/19/ghostmisu/ Ghostmisù (dosi generali valide per 4/6 persone) Bagna – Ingredienti: 200 ml d’acqua 100 gr di zucchero semolato 80 ml di Tequila Preparazione: Su fuoco dolce mettere a scaldare l’acqua e lo zucchero sino al completo scioglimento dello stesso. Appena raggiunto un leggero bollore, unire la Tequila e mescolare. Far evaporare leggermente l’alcool, spegnere il fuoco. Travasare in una capace ciotola e tenere da parte. *Usare preferibilmente tiepida o il grado d’assorbimento dei biscotti, cambia. Crema di mascarpone – Ingredienti: 400 gr di mascarpone 2 cucchiai *da minestra di zucchero semolato 2 uova di medie dimensioni a temperatura ambiente Preparazione: Separare i tuorli dagli albumi. Mantecare il mascarpone con lo zucchero, unire i tuorli ed amalgamare il tutto, sino ad ottenere una crema liscia e senza grumi. Montare a neve ferma gli albumi. Aggiungere la massa montata, un cucchiaio per volta, al co

L'ultimo MTC... lo famo strano!!!

L'ultimo giorno di gara per l' MTC , in tutti i sensi della parola... perché con oggi si chiude un cerchio, esattamente nel modo in cui è cominciato: con la tortilla di patate. 8 anni fa apriva le danze di questo splendido gioco   Alessandra   mentre la chiusura spetta invece a Mai  del blog "Il colore della curcuma". 72 sfide, 6 libri pubblicati, tanti blog partecipanti almeno 50 o forse anche più, molti vincitori, parecchie lezioni  di cucina imparate, ecc. Ho cominciato a giocare dalla 3 sfida in poi ma purtroppo non le ho seguite tutte, mi spiace finisca tutto qui, mi spiace che la formula cambi ma da gioco istruttivo diventerà una vera  e propria scuola di cucina, in bocca al lupo agli alunni e buon lavoro agli insegnanti. Ricordo come fosse ieri l'imbarazzo quando mi sono proposta di partecipare per la prima volta, non mi sentivo all'altezza; ricordo quando ho detto a mio marito: "Sai adesso comincerò a giocare con l'MTC"