Passa ai contenuti principali

Senza dosi... very easy!!!



(dosi valide per 4 persone)
Ingredienti:
100 gr. di fiori di zucca (circa 20 pz.); acqua minerale gasata; farina "00"; sale ed olio di semi q.b.
Preparazione:
Tagliare il pistillo interno dei fiori; togliere i filetti esterni che lo racchiudono; accorciare il gambo e lavarli ben bene sotto l'acqua corrente. Strizzarli e farli scolare su carta cucina.
Preparare la pastella con tanta farina ed acqua gasata freddissima necessaria ad ottenere un impasto fluido ma non troppo; immergervi i fiori e poi friggerli in abbondante olio caldo.
Regolare di sale e servire.
La mia pastella stavolta è venuta troppo lenta, ho messo più acqua del necessario ma nonostante questo son venuti comunque buoni.
Mi piacerebbe farli farciti almeno una volta ma mio marito li vuole così, semplicemente pastellati e fritti; va beh accontentiamolo.

Commenti

  1. é proprio vero che ognuno ha la sua pastella!Per esempio mia madre mi ha insegnato a farla con la birra fredda...per fortuna l'alcool evapora, altrimenti da piccola ad ogni frittura mi pigliavo 'na sbronza!

    RispondiElimina
  2. quanto son buoni io li adorooooooooo!!brava

    RispondiElimina
  3. Tuo marito ha perfettamente ragione perchè i fiori farciti perdono il loro specifico gusto che così invece viene esaltato. Questa è una ricetta semplicemente meravigliosa, ciao!

    RispondiElimina
  4. buonissimi, anche io li faccio semplici senza farcitura interna, brava ciao ciao

    RispondiElimina
  5. Buonissimeee,io li adoro letteralmente,ne mangerei a chili,sono troppo buone!!!

    RispondiElimina
  6. Mi viene da sorridere...perchè anch'io ieri sera ho inserito nel blog i fiori di zucca.....la ricetta è diversa....ma anche la tua mi piace molto.....baci stefy

    RispondiElimina
  7. Buondì a tutti
    @Manu sai che ho sempre sentito parlare di questa pastella alla birra ma non l'ho mai provata? Sicuri che non ci si sbronza? :-)
    @Grazie Rossella
    @Grazie mille chamki ma sai non avendoli mai provati farciti mi piacerebbe poterlo fare e lui non vuole :-( Ciao ciao
    @Grazie Antonella, ma tutti ne parlano così bene di quelli farciti che la curiosità resta, ciaoo
    @E' vero Nitte sono tanto buone ma antipaticissimi da lavare o esiste qualche trucchetto?
    @Già Stefy, stessa pensata o quasi :-)) Buonissime anche le tue, ma mio marito sempre lui Grrrr ;-) Baci

    RispondiElimina
  8. Che buone le "pizzell' i' ciurill'"
    anche a me piacciono tanto semplici
    senza ripieno ed uso il lievito di birra nella pastella. La tua sembra più leggera, proverò.
    Un bacione, Carmela!

    RispondiElimina
  9. Davvero molto invitanti anche se da noi non si usano molto. Mi piace
    la pastella con acqua gassata, mai sentita, da provare.
    Ciao!

    RispondiElimina
  10. Anche mia madre le fà, credo che usi il lievito e sono davvero buone.
    Quando proverò a farle userò la tua
    ricetta che mi sembra più rapida.
    Torno a casa anche se viste le previsioni di mare non se ne parla.
    Buon weekend, bye bye!

    RispondiElimina
  11. Very easy... but very goods!
    Semplici le preferisco anche se ho
    provato quelle farcite (si chiamano
    alla romana,o sbaglio?) e sono comunque buone. L'acqua gassata?
    Buona idea! Buon fine settimana,
    baci!

    RispondiElimina
  12. Shhh.. non dire a Melania che sono in linea così posso sbavare senza
    che mi prenda in giro! ^__^
    La mia mamma mi ha insegnato a fare
    la pastella con la birra come Manu
    e viene buona, non è alcolica.
    Questa con l'acqua per me è una
    novità da provare, brava!
    Che strana votazione....:-((((!
    Buon weekend, ciao!

    RispondiElimina
  13. Buone le tue frittelle di fiori di zucca, semplici esaltano il gusto.
    Ciao!

    RispondiElimina
  14. buonissimi, vado matta per i fiori di zucca impastellati!!! ;-)

    RispondiElimina
  15. @La pastella lievitata i miei la usavano per altri scopi.. ma con i ciurill come li chiami tu Carmela decide mio marito :-) Baci buon w.e.
    @Ok Valeria, ci conto ;-) Bacioni
    @Non vai al mare Luca.. oh.. quanto mi dispiace :-))))) Scherzo! Buon fine settimana comunque ed in qualunque modo lo trascorrerai, ciaoo
    @I don't know Melany... basta ho finito con il mio inglese.. non lo so se chiamano alla romana.. ma mi avete convinta tutte quante: semplici vanno benissimo, grazie
    :-) Baci baci e buon w.e.
    @Aahhaha... Marta piccola, devi collegarti di nascosto adesso?? Ma su dai che Melania in fondo è buona e ti vuole bene, no?! Birra... ok mi avete convinta qualsiasi tipo di birra??? Questo me lo dovete dire.. perché io e la birra siamo acerrimi nemici, non ne bevo e quindi non la distinguo dalle varie tipologie! Baciotti e buon w.e.
    @Mi avevate già convinta che semplici fossero buone, ma se me lo dici anche tu "saggia" :-) mafalda non posso far altro che accontentare mio marito senza lamentarmi! Grazie bacini, buon fine settimana.
    @Micaela cara, te stai attenta agli alimenti che ti fanno impazzire; asseconda tutte le tue voglie e le voglie del bimbo! Ciao ciao

    RispondiElimina
  16. ma quanto mi piacciono i fiori di zucca fritti in pastella, solo che a me non riescono mai come vorrei, quindi aspetto di amngiarli quando vado da mamma.

    RispondiElimina
  17. bonjour
    je ne les ai jamais essayé mais ça m'en a l'air bien appétissant
    ps: j'ai des prix pour toi
    bon weekend

    RispondiElimina
  18. @'giorno Blunotte, la mamma è sempre la mamma, anche in cucina ti capisco benissimo su tante cose :-) Bye
    @S'il te arrive de les assyer, il sont bons. Mercì puor le prix Fimère, bon dimanche.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Monsieur le savarin... ehm no, ò babà!!!

BABA' AL RHUM (dosi valide per 12 stampini 6x6 cm) Ingredienti: 300 gr di farina Manitoba; 3 uova grandi; 100 gr di burro; 100 gr di latte; 25 gr di zucchero semolato ; 10 gr di lievito di birra; 1/2 cucchiaino di sale; burro q.b. Bagna: 400 gr di zucchero semolato; la buccia di 2 arance; la buccia di 2 limoni; 3 dl di rhum; 1 lt d'acqua; un baccello di vaniglia; 4 chiodi di garofano. Glassatura: Un cucchiaio di rhum; 3 cucchiaini di gelatina d'albicocche; 3 cucchiai d'acqua. Preparazione: * Lievitino Sciogliere il lievito di birra con 50 gr di latte tiepido ed un cucchiaino di zucchero, farlo riposare una decina di minuti e poi impastarlo con 70 gr di farina (tutto da decurtare dal totale generale). Lasciar lievitare sino al raddoppio, coprendo la ciotola con un telo inumidito e ben strizzato. * Primo impasto Versare in una ciotola la restante farina, fare la fontana. Unire il lievitino e le 3 uova. Impastare schiacciando ripetutamente nella mano l&#

Il Ghostmisù

Link:  https://www.mtchallenge.it/2016/11/19/ghostmisu/ Ghostmisù (dosi generali valide per 4/6 persone) Bagna – Ingredienti: 200 ml d’acqua 100 gr di zucchero semolato 80 ml di Tequila Preparazione: Su fuoco dolce mettere a scaldare l’acqua e lo zucchero sino al completo scioglimento dello stesso. Appena raggiunto un leggero bollore, unire la Tequila e mescolare. Far evaporare leggermente l’alcool, spegnere il fuoco. Travasare in una capace ciotola e tenere da parte. *Usare preferibilmente tiepida o il grado d’assorbimento dei biscotti, cambia. Crema di mascarpone – Ingredienti: 400 gr di mascarpone 2 cucchiai *da minestra di zucchero semolato 2 uova di medie dimensioni a temperatura ambiente Preparazione: Separare i tuorli dagli albumi. Mantecare il mascarpone con lo zucchero, unire i tuorli ed amalgamare il tutto, sino ad ottenere una crema liscia e senza grumi. Montare a neve ferma gli albumi. Aggiungere la massa montata, un cucchiaio per volta, al co

L'ultimo MTC... lo famo strano!!!

L'ultimo giorno di gara per l' MTC , in tutti i sensi della parola... perché con oggi si chiude un cerchio, esattamente nel modo in cui è cominciato: con la tortilla di patate. 8 anni fa apriva le danze di questo splendido gioco   Alessandra   mentre la chiusura spetta invece a Mai  del blog "Il colore della curcuma". 72 sfide, 6 libri pubblicati, tanti blog partecipanti almeno 50 o forse anche più, molti vincitori, parecchie lezioni  di cucina imparate, ecc. Ho cominciato a giocare dalla 3 sfida in poi ma purtroppo non le ho seguite tutte, mi spiace finisca tutto qui, mi spiace che la formula cambi ma da gioco istruttivo diventerà una vera  e propria scuola di cucina, in bocca al lupo agli alunni e buon lavoro agli insegnanti. Ricordo come fosse ieri l'imbarazzo quando mi sono proposta di partecipare per la prima volta, non mi sentivo all'altezza; ricordo quando ho detto a mio marito: "Sai adesso comincerò a giocare con l'MTC"