Passa ai contenuti principali

Al primo... colpo!!!


MACARONS
(dosi valide per 30 pz. singoli)
Ingredienti:
50 gr di albumi; 13 gr di zucchero semolato; 2 gocce di succo di limone; 112 gr di zucchero al velo; 62 gr di farina di mandorle; colorante alimentare in polvere o gel (facoltativo) q.b.
Crema al lime:
38 gr di burro; scorza grattugiata di un lime; succo fresco di un lime e 1/2; 1 uovo grande; 75 gr di zucchero semolato.
Preparazione:
Per la crema che può essere preparata anche il giorno prima.
Fate fondere il burro in una casseruola. 
Incorporate con la frusta la scorza ed il succo di lime; l'uovo e lo zucchero.
Fate cuocere a fiamma dolcissima, finché la crema non si è addensata; mescolando continuamente senza farla bollire.
Tenete in frigorifero coperta da pellicola alimentare, sino al momento di servire.
Per i macarons.
Separare i tuorli dagli albumi, mettere quest'ultimi dentro un recipiente di vetro, coprirli con pellicola  alimentare e farli stare in frigorifero dai 5 ai 7gg (più sono vecchi, meglio le operazioni successive riescono).
Nel momento in cui volete usarli, riportateli a temperatura ambiente almeno un'ora prima.
Con la funzione pulse, così non si riscalda troppo il composto, azionate il mixer con la farina di mandorle e lo zucchero al velo, miscelare per pochi secondi.
Unire le gocce di limone ed il colorante agli albumi e cominciare a montarli con le fruste elettriche a forte velocità; man mano che montano versare in tre tempi lo zucchero semolato.
Ottenuta una meringa ben ferma, aggiungere in solo colpo il composto di farina e zucchero precedentemente preparato.
Mescolare dall'alto verso il basso, per non far smontare la meringa con una spatola a mano dando pochi colpi.
Fermarsi non appena il composto ricade  a nastro, perché se diventa troppo liquido sarà ingestibile.
Montare alla sac à poche una bocchetta liscia di circa 1 cm, mettervi dentro il composto e procedere a formare i macarons su una teglia coperta da carta forno, che deve aderire bene o l'estetica finale ne risentirà.
Non fare dei cerchietti troppo grandi, perché in cottura di allargano un po'.
Battere la teglia con i mucchietti di meringa colorata sul piano di lavoro coperto da un panno; quest'operazione serve e farli diventare lisci .
Fate riposare la teglia all'aria per un'ora circa.
Preriscaldare il forno (statico) a 150° ed infornate la vostra teglia.
Dopo i primi 5 minuti di cottura aprite il forno, al fine di far fuoriuscire il vapore che si sarà formato.
Richiudete il forno e terminate la cottura dei macarons per altri 10 minuti.
In media servono 15 minuti circa per cuocerli al punto giusto, ma dipende anche dai vostri forni; potrebbero pertanto volerci un paio di minuti in più o in meno.
Non devono stracuocere ed anche per evitare questo una volta raggiunta la cottura ottimale, toglierli dal forno e far scivolare subito la carta su un piano freddo.
Farli raffreddare benissimo prima di staccarli dalla carta forno e  fate una piccola infossatura al centro, per dare più spazio alla crema che userete per farcirli.
Una volta freddi potrete procedere alla farcitura.
Metterli in un vassoio; coprirli con pellicola alimentare  e farli riposare in frigorifero per 24 h; tempo necessario affinché tutti i sapori si sposino bene tra loro ed i dolcetti acquisiscano la texture per cui sono famosi: guscio croccante all'esterno e cuore cremoso all'interno.
Farli acclimatare fuori dal frigo almeno mezz'ora prima di servirli.
Prima ancora di assaggiare questi famosi dolcetti francesi direttamente in loco, li ho visti nei vostri blog e ne sono stata incuriosita; pensavo che mai avrei provato a farli a casa perché leggevo di tentavi sempre mal riusciti o per un motivo o per un altro: troppo cotti; troppo liquidi; forme strane etc....  ma la tentazione c'era da un po'.
La crema la conoscevo già ed è divina anche abbinata ad altri ingredienti; ho conservato gli albumi ed ho trovato la ricetta di Araba felice; persino il colore era quello giusto... ho fatto tutto con le dita incrociate ed ho sperato che un po' della sua fortuna si trasferisse a me e YESSSS, tutto è andato bene; ho realizzato anch'io i miei primi macarons.
Devo prenderci ancora un po' la mano ma come prima volta mi reputo soddisfatta.
Un dolce modo di ricominciare.
Buondì abbracciosi, Debora.

Commenti

  1. ma sai che è una preparazione che mi mette anzia...non l'ho ancora provati bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco Simona, metteva ansia pure a me :-)
      P.S. Da te non riesco a commentare, quindi se mi leggi scusami ma non posso ricambiare.
      Grazie, ciao

      Elimina
  2. Ehi, questi li conosco !!! ^__^
    Durante i giorni passati a Parigi ho fatto l'assaggio da LeDureè,
    mi sono piaciuti senza però entusiasmarmi. Di sicuro sono un bel pò
    laboriosi, complimenti per la "prima volta" !! ^__*
    Bacioni !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) anche la mia reazione all'assaggio parigino è stata la stessa della tua.. buoni sì ma niente di che, rifarli in casa però ha tutta un'altra soddisfazione, grazie. Baciotti

      Elimina
  3. Hanno una gran nomea i macarons, non li ho mai assaggiati ma è
    una delle cose che mi riprometto di fare se un giorno, spero non
    lontano, riuscirò a fare una vacanza parigina. ^__^
    Baci e buon lunedì !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se provassi intanto a farteli da te?! :-))) mercì baciotti e buon mercoledì

      Elimina
  4. Sembrano molto invitanti, specie per questa cremina al lime
    che deve essere deliziosa !! ^__^ Certo che sono complessi
    da realizzare... come prima volta non ti puoi lamentare !!
    Un abbraccio da Carmela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti non mi lamento affatto ehehehehe, la crema è SLURP davvero, infatti la rivedrete :-)
      Grazie, baciotti

      Elimina
  5. Mi sono ripromessa di assaggiarli per curiosità, amici che
    li hanno assaggiati me ne tessono le lodi, visti anche i tuoi
    la voglia aumenta... :-p !!
    Bacioni !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho cercato la pasticceria Ladurée provo per provarli anch'io, ne avevo visti tanti in giro che non potevo perdermi l'occasione... quindi ti capisco :-)
      Grazie, baciotti

      Elimina
  6. Golosissimi questi macarons e come prima volta sei stata
    davvero brava, ho visto gli originali e gli somigliano
    tantissimo !! ^__*
    Buon martedì, baci !!
    P.s. Marta si è persa un giorno !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fortunata magari.... vedremo una seconda volta :-) grazie mille, baciotti.
      P.S. Non l'ha fatto apposta, è rimasta in vacanza... come la invidio ;-)

      Elimina
  7. Non li conoscevo ma sembrano molto invitanti, mi rimane solo
    di andarli a provare a Parigi... ^__* !!
    Bacioni !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O provarci da sola, in attesa d'andare a Parigi no?! :-))
      Grazie, abbracci

      Elimina
  8. Ho avuto modo di assaggiarli (a Milano però, non a Parigi, peccato...)
    mi sono davvero piaciuti, vista la laboriosa preparazione il prezzo
    elevato si può giustificare, brava al primo colpo !!! ^__^
    Un abbraccio !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono d'accordo sul prezzo... sono cari e basta :-)
      Che poi siano buoni non si discute ma, un prezzo più bassino sarebbe comunque gradito
      Thanks abbracci

      Elimina
  9. Non li ho mai provati...però vedo che ti sono venuti benissimo!!!
    Complimenti e buona settimana! :)

    RispondiElimina
  10. Visti così promettono bene, per essere il primo tentativo mi ingolosisci
    tantissimo, quella cremina poi... :-p !!!
    Un abbraccione da STELLAMAR !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Primo tentativo giuro :-)) e la cremina.... non mi ci far pensare
      Un baciotto, grazie

      Elimina
  11. Se ne parla molto sui blog di cucina, non ho mai
    fatto l'assaggio ma a vederli è uno sfizio che dovrò togliermi !! I tuoi sono venuti davvero bene al primo colpo, brava !! ^__^
    Baci !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fortuna del principiante forse :-) infatti è grazie ai blog che io li ho scoperti.
      Grazieeee baciotti

      Elimina
  12. Buonissimi !! Parafrasando una battuta di Alberto Sordi mi viene da dire... Macarons m'hai provocato e io ti distruggo !! Io te se magno !! ^__^
    Bacioni !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-))) hai addirittura "scomodato" Sordi... però aveva, hai ragione eheheh
      Baciotti, grazie

      Elimina
  13. Talmente belli e perfetti da fare invidiaaaaaaa...bravissima.Bacio

    RispondiElimina
  14. Hai fatto davvero centro al primo colpo, li ho visto(non assaggiati, ahimè)
    e sono uguali, brava !! ^__^
    Sembra lunedì ma per fortuna non lo è... baci !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provaci Valentina, così li assaggi pure...
      Da Stefania (araba felice) trovate anche le foto del passo passo.
      Già sembraaaaaaaaa lunedì ma meglio che non lo sia :-) Baciotti, grazie

      Elimina
  15. Davvero raffinati questi dolcetti, non li conoscevo ma
    sembrano golosi, una bellissima prima volta !! ^__^
    Bye bye !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una buonissima prima volta... qualcuno sbilenco mi è venuto :-)
      Grazie, byeee

      Elimina
  16. A voglia se la fortuna è arrivata....ma sei brava, non ti serve ;-) e questi macarons ne sono la riprova.
    Ancora grazie ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, alla tua ricetta ed al tuo influsso benefico :-)

      Elimina
  17. Un dolcetto difficile il macarons, essere riuscita così bene al primo
    colpo è un indice di bravura !! ^__^
    Bacioni !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O di fortuna Veronica.... non subito ma alla prima occasione farò la prova del 9, provarci una seconda volta e vedremo :-)
      Grazie mille, abbracci

      Elimina
  18. Li ho assaggiati(ma quanto costavano !!) anni fà in Francia,
    i tuoi sono uguali e con questo ripieno al lime devono essere
    deliziosi, brava !!
    Buona giornata, ciao !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continuano ad avere un costo proibitivo Sergio, fidati :-)
      ma fatti in casa sono economici.. pensaci eeheheh
      Grazie, ciao ciao

      Elimina
  19. splendidi..fatti una volta ma e' stato un fallimento...ma ci devo riprovare!!!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco visto? Ero terrorizzata dalla notizie di fallimenti che leggevo, riprova.. sarai più fortunata :-)

      Elimina
  20. Bravssima, sono spettacolari!!! Io non ho ancora avuto il coraggio e non so se l'avrò ;) baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, il coraggio.. se mi sono buttata io?! :-) Abbracci

      Elimina
  21. Al primo colpo... ed è un successo !! Brava davvero, non sono
    per niente facili da fare !!
    Buona giornata, ciao !! ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse è più la paura di non riuscire che frena e non tanto la laboriosità, grazieeee ciao ciao

      Elimina
  22. Davvero sfiziosi, li ho conosciuti in Francia e li riproverei
    molto volentieri !! ^__^
    Baci !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cogli l'occasione allora :-)
      Un baciotto, grazie

      Elimina
  23. Ammetto l'ignoranza, non li conoscevo ma visti così
    hanno il loro perchè... ^__* !!
    Un bacio !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì hanno il loro perché... ecco perché meglio farli in specifiche circostanze senza esagerare :-)
      Mercì, abbracci

      Elimina
  24. Buondì e grazie a tutti, arrivederci a venerdì.
    Un abbraccio, Debora.

    RispondiElimina
  25. Molto ben realizzati, li conosco e quando capita
    li compro a Milano, Ladurèe c'è anche lì... certo che
    prenderli a Parigi è meglio !! ^__^
    Baci !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma Milano è più vicina però, un vantaggio non trascurabile :-)
      Un baciotto, grazie grazie

      Elimina
  26. Invitantissimi, non conosco gli originali ma i tuoi
    li divorerei volentieri !!! ;-p
    Un abbraccio !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho cominciato come te Martina :-) prima i rifatti e poi gli originali.
      Grazie mille, un abbraccio

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Monsieur le savarin... ehm no, ò babà!!!

BABA' AL RHUM
(dosi valide per 12 stampini 6x6 cm)
Ingredienti:
300 gr di farina Manitoba; 3 uova grandi; 100 gr di burro; 100 gr di latte; 25 gr di zucchero semolato; 10 gr di lievito di birra; 1/2 cucchiaino di sale; burro q.b.
Bagna:
400 gr di zucchero semolato; la buccia di 2 arance; la buccia di 2 limoni; 3 dl di rhum; 1 lt d'acqua; un baccello di vaniglia; 4 chiodi di garofano.
Glassatura:
Un cucchiaio di rhum; 3 cucchiaini di gelatina d'albicocche; 3 cucchiai d'acqua.
Preparazione:
*Lievitino
Sciogliere il lievito di birra con 50 gr di latte tiepido ed un cucchiaino di zucchero, farlo riposare una decina di minuti e poi impastarlo con 70 gr di farina (tutto da decurtare dal totale generale).
Lasciar lievitare sino al raddoppio, coprendo la ciotola con un telo inumidito e ben strizzato.
*Primo impasto
Versare in una ciotola la restante farina, fare la fontana.
Unire il lievitino e le 3 uova. Impastare schiacciando ripetutamente nella mano l'impasto per amalgamare le uova e…

Nero e... romantico!!!

INSALATA DI RISO VENERE
(dosi valide per 2 persone)
Ingredienti:
140 gr. di riso venere; 2 kiwi; 40 gr. di mais; 180 gr. di surimi; il succo di un lime e 1/2; sale; dragoncello in polvere; tabasco, salsa worcester q.b.
Preparazione:
Affettare e tagliare a dadi i kiwi, unirli al mais sgocciolato ed ai surimi tagliati a tocchetti; condire con il succo di lime; il dragoncello; un pizzico di sale; il tabasco e la salsa worcester, mescolare per bene e tenere in frigo coperto da pellicola alimentare sino al momento dell'uso.
Lessare in abbondante acqua salata il riso, scolarlo ed aggiungerlo all'insalata di pesce e frutta precedentemente preparata.
Amalgamare il tutto e servire.
E' una variazione di quello proposto la volta scorsa, idea che mi è venuta leggendo i vostri commenti, in particolare quello di Mapi (grazie) che ha detto: carina l'idea ma niente ananas per me...! Non ho mai mangiato avocado o mango, non conosco i loro sapori, quindi il frutto per me più similare all'an…

Ogni tuo desiderio... è un ordine!!!

PIZZA CON I FIORI DI ZUCCA
(dosi valide per 2 tortiere da 26 cm. di diametro cad.)
Ingredienti:
350 gr. di farina "00"; un cubetto di lievito; 250 ml. di acqua tiepida; 3 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva; un cucchiaio di zucchero semolato; 1 + 1/2 cucchiaino di sale; 12 fiori di zucca; 3 filetti d'acciuga sott'olio; 250 gr. di mozzarella di bufala; 100 gr. di scamorza affumicata; olio evo + farina q.b.
Preparazione:
Fare la fontana con la farina, al centro mettere l'olio; lo zucchero ed il sale e cominciare ad amalgamare. Sciogliere il lievito di birra in poca acqua tiepida, unirlo all'impasto di farina e mescolare. Aggiungere l'acqua tiepida restante ed unire il tutto.
Traferire il composto su un piano cosparso di farina e cominciate ad allungare la pasta con i polsi, lavoratela per circa 10 minuti sbattendola e tirandola per bene, sino a quando smette di essere appiccicosa e tutto il liquido è stato assorbito.
Formate una palla e mettetela in una …