domenica 24 maggio 2015

Una partecipazione... trasgressiva!!!



SPAGHETTI ALLA "BITCH-GIRL"
(dosi valide per 2 persone)
Ingredienti:
180 gr di spaghetti scalinati con trafilatura a bronzo (Voiello); 500 gr di pomodori a grappolo; 2 spicchi d'aglio; un cucchiaio d'uva sultanina; 1/2 bicchiere di vino bianco secco; un cucchiaio di pistacchi non salati e non tostati; la scorza di un limone grattugiata; un cucchiaio scarso di 'nduja calabrese; 3 cucchiai d'olio extra vergine; sale q.b.
Preparazione:
Tritare in maniera grossolana i pistacchi.
Far rinvenire l'uva sultanina nel vino.
Grattugiare la scorza di limone.
Incidere i pomodori con un taglio a croce sul fondo e metterli in una terrina contenente acqua bollente per qualche minuto; passarli sotto un getto d'acqua fredda e poi spellarli.
Eliminare la polpa ed i semini; tagliarli a bronoise, salare e lasciarli sgocciolare.
In una capace padella che potrà poi contenere la pasta, mettere l'olio, la 'nduja e l'aglio tagliato in piccoli pezzi.
Far scaldare a fiamma vivace, sino a quando la 'nduja non si è sciolta.
Unire la bronoise di pomodori *(termine che indica il taglio degli ingredienti a dadini regolari di circa 2mm per lato); fare rosolare per 3 minuti più o meno.
Aggiungere l'uvetta ed i pistacchi; sfumare con il vino.
Abbassare leggermente la fiamma, regolare la sapidità e terminare la cottura.
Occorreranno un massimo di 15/20 minuti.
Portare a bollare abbondante acqua, salare e versare gli spaghetti.
Cuocere per 10 minuti *(tempo indicato sulla confezione che si è rivelato perfetto); scolare la pasta e travasarla nella padella del condimento.
Mantecare per un paio di minuti, spolverare con la scorza di limone e servire caldi i vostri spaghetti alla "bitch-girl".
Liberissima rivisitazione della ben più famosa pasta alla puttanesca che tra i suoi ingredienti originali prevede: pomodoro, aglio, origano, olio extra vergine d'oliva, capperi, olive nere, peperoncino se ci fermiamo alla versione ischitana; con aggiunta di acciughe se invece vogliamo riprodurre la variante laziale.
Anche sul nome dato a questo piatto la paternità è controversa.
C'è chi sostiene che fosse un richiamo agli abiti succinti e trasparenti indossati dalle graziose donzelle che praticavano il mestiere più antico del mondo e chi invece afferma che, il nome sia nato in seguito alla richiesta di alcuni avventori che arrivarono tardi ed affamati in un'osteria.
La cucina era ormai chiusa, non era rimasto molto altro da servire e l'oste mortificato, si sentì rispondere: facci una puttanata qualsiasi che in gergo indica quindi un piatto da preparare velocemente, con pochi ingredienti ma che sia saporito nello stesso tempo.
Nella mia famiglia invece il nome trova una spiegazione molto più prosaica....
Putta... mizzica come pizzica :-)
La storia più dettagliata della puttanesca e la ricetta potete trovarla qui.
Beh se non vengo arrestata prima, partecipo alla 48° sfida dell'MTC su proposta della vincitrice Paola del blog "Fairies'Kitchen"... 'O spaghetto ca' pummarola.
Ovviamente temo l'arresto non per la presentazione del piatto o forse anche per questo ma, sopratutto per aver completamente stravolto la vera ricetta ed avergli cambiato il nome... l'ironia regna sovrana *-*.
Un abbraccio, alla prossima.
Debora.
P.S. L'abbiamo gradita molto, il sapore è agro dolce ed ha quella nota agrumata che male di sicuro non ci sta, anzi...!

37 commenti:

  1. Ma tesoro, ti pare....per così poco???
    Saremmo tutti in galera da qualche secolo.
    La cucina è provocazione, intensità e soprattutto piacere.
    Quando c'è quello non c'è peccato!!
    Comunque nel caso ti portiamo due spaghi:))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-))) Ambè.. se mi portate due spaghi.. allora sto tranquilla!!!
      Che carina, grazie

      Elimina
  2. Cosa dire, perfetta la versione ischitana, l'acciuga infatti non la mettiamo.
    Davvero sfiziosa la tua interpretazione agrodolce, con la ndujia che da quel tocco
    piccante che non può mancare !!!
    Una coreografia da seratona trasgressiva.... ^__*
    Un bacione da Carmela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, il piccante... non poteva mancare, in nessun senso :-)))
      Un baciotto grazie mille

      Elimina
  3. Complimenti per la fantasia, non solo in cucina... ^__*
    hai dato un tono umoristicamente piccante ad piatto di pasta,
    non è da tutte !!! Oltretutto sembra anche buono !!!
    Bacioni ^__^.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *-* grazie mille e scusami se mi permetto di dirlo.. non "sembra" buono, lo è.
      Un abbraccio

      Elimina
  4. Spiritosa l'idea coreografica e stuzzicante quella culinaria, una interpretazione
    particolare di un classico della cucina italiana, brava !! ^__*
    Bacioni !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fiuuu.. meno male che pensi sia solo spiritosa la coreografia ehehehe
      Grazie, un abbraccio

      Elimina
  5. Piccantino questo piatto e non solo per la ndujia !!! *__*
    Nella sua semplicità promette tanto gusto, una bella rivisitazione.
    Buona settimana !!! ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-))) beh la 'nduja piccante lo era di sicuro...
      Un abbraccio, grazie

      Elimina
  6. Oppsss... ho sbagliato sito, troppa lingerie in giro !!! ^__*
    Hai giocato in maniera divertente con il nome ma hai fatto
    una ricetta seria e intrigante, un bell'insieme di sapori come
    l'originale, brava !!!
    Ciao ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come hai sbagliato sito? OMG!!
      :-))) Grazie mille, ciaoo

      Elimina
  7. Trasgressiva si ma con gusto !!! ^__*
    Mi piace l'idea che hai perseguito, cambiare gli ingredienti ma non la
    sfiziosità del piatto che, anzi, hai esaltato.
    Complimenti per la fantasia, non ti smentisci mai !!
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu non ti smentisci mai per la tua carineria, grazie mille.
      Un abbraccio :-))

      Elimina
  8. Eh, però... non pensavo che un piatto di pasta potesse essere così sexy !!! ^__^
    A parte gli scherzi, sembra davvero buona la tua bitch girl.
    Ciao e buon weekend !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-)))) visto?
      Scherzi a parte grazie mille, ciao ciao e buon w.e. con relativo ponte lungo a te ed a chi lo fa.

      Elimina
  9. Sfiziosa interpretazione !!! *__*
    Ci vedo, non so se è vero, una nota tutta siciliana con i pistacchi
    e l'uva passa e per il piccante ti sei rivolta dove lo sanno fare...
    la ndujia calabrese !!! ^__* Brava !!
    Un abbraccione !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so se è così, diciamo che è stato un caso dettato magari dal DNA che sempre siculo iè, permettendo alla mia sicilianità d'esprimersi anche in queste piccole cose *-*
      Grazie, un abbraccio a te

      Elimina
  10. Anche stavolta l'originalità non ti è mancata... ^__* !!!
    Una buona pasta da gustare, magari in buona compagnia.
    Ciao e buon weekend !!
    P.s. E' divertente sapere da dove vengono i nomi, si scoprono
    cose nuove ed impensabili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero a volte l'uso di nomi che diamo per scontati, nascondono invece un significato ben preciso :-))
      Un abbraccio e grazie

      Elimina
  11. Il collegamento non fa una piega... spaghetti che vanno con tutto ^__* !!!
    Quando la fantasia si ha, è giusto usarla anche in cucina.
    Buon fine settimana, ciao !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh nemmeno tu scherzi.. il tuo collegamento non fa una piega appunto :-))))
      Un baciotto, grazie

      Elimina
  12. Conoscendo il tuo modo di fare, ti sarai divertita tantissimo a giocare con le parole
    e gli ingredienti, il risultato è stuzzicante e gustoso... c'erano dubbi ?!?! ^__*
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *_* grazie... spero solo di non aver leso la sensibilità di nessuno, non dovevo essere la sola a divertirmi.
      Un abbraccio

      Elimina
  13. Con l'MTC bisogna giocare ed imparare e tu non ti tiri mai indietro
    ed ogni volta giochi alla grande !!! ^__^
    Un piatto così promette un buon dopo cena...
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O un buon dopo pranzo... a seconda di quando lo si porta in tavola no?! :-))))
      Un abbraccio, grazie mille

      Elimina
  14. Ammetto l'ignoranza, ero convinta che la puttanesca fosse laziale, ma non
    conoscevo davvero la bitch girl... e dovrò rimediare, è invitante !!! ^__*
    Buon we, un abbraccio !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati... quante cose io ignoro?!
      :-)))) Un abbraccio e rimedia allora, grazieee

      Elimina
  15. Una intensa interpretazione di un classico della nostra cucina !! ^__^
    No era facile fare qualcosa di diverso ma ugualmente saporito ma tu,
    con ingredienti anche insoliti, ci sei riuscita.
    Un abbraccio da STELLAMAR.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh mica tanto insoliti dopotutto :-)))
      Un abbraccione, grazie

      Elimina
  16. Il tema non era facile, bisognava reinventare senza stravolgere,
    ma ci sei riuscita, anche giocando con il nome !!
    Baci !!! ^__^
    P.s. Ehi, ma usi questi completini così sexy... ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire il vero dal nome è partito tutto il resto... volevo rendere l'idea senza esagerare e dandogli comunque un tocco romantico, ci sarò riuscita?! Mah ^-*
      Un baciotto, grazie

      Elimina
  17. Fare diventare la puttanesca un piatto agrodolce è stata una bella idea, tanto sapore con
    un tocco in più, brava !!! ^__^
    Vedo che la ndujia ti è piaciuta... ^__*
    Bacioni e buon weekend !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì mercì tesorina, ovviamente tu l'hai riconosciuta come tua la 'nduja visto che è stato un tuo regalo appunto *-*
      Un baciotto ed ancora grazie

      Elimina
  18. Più che l'arresto, potrebbe arrivare il sequestro per portarti a casa mia e replicarla :) Scherzi a parte mi piace tutto di questo piatto, dalla rivisitazione dei sapori, forti e agrodolci, alla rivisitazione, simpaticissima, del nome. Grazie per la tua ricetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il tuo commento gentile e per averci permesso anche questo mese di giocare tra una spadellata e l'altra.
      :-) ciaooo

      Elimina
  19. Complimenti davvero originale! Soprattutto al presentazione mi piace tantissimo, potrebbe essere un'idea interessante per un un anniversario o per San Valentino.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...