domenica 30 novembre 2014

Un tris... di curiosità!!!

MACEDONIA D'AGRUMI IN SCIROPPO SPEZIATO
(dosi valide per 4 persone)
Ingredienti:
2 arance Navel non trattate; 4 mandarini e/o clementine; 1 pompelmo rosa *(facoltativo); 50 gr di zucchero di canna grezzo; 250 ml d'acqua; 5 semi di cardamomo; 1 bacca d'anice stellato; la scorza grattugiata di un'arancia.
Preparazione:                                                                                   
Sbucciare un'arancia con il rigalimoni a fori piccoli; prelevare la scorza e metterla in acqua bollente, lasciarla sobollire per 2 minuti. Scolare e ripetere l'operazione ancora una volta. Preparare lo sciroppo con lo zucchero, l'acqua, i semi di cardamomo appena pestati e la bacca d'anice stellato; unire la scorza d'arancia e far cuocere a fuoco medio per circa 10 minuti sino a quando non si riduce di almeno 1/3. Pelare gli agrumi e tagliarli in piccoli pezzi, metterli in una terrina ed irrorarli con lo sciroppo. Coprire con pellicola alimentare e far riposare in frigorifero per almeno un giorno, bagnando ogni tanto la frutta con il suo stesso liquido. Servire in coppe o in cestini d'arancia con il loro liquido di macerazione. Per fare il cestino, bisogna ricavare il manico con un coltello affilato, togliere tutta la polpa con uno scavino stando attenti a non rompere la buccia e poi usarlo come contenitore.

MACEDONIA IN CIALDA CON SALSA AL MIELE                                            
(dosi valide per 4/6 persone)                                                         
Ingredienti:                                                                                              
400 gr di frutta mista (kiwi; fragole; uva; mela); 40 gr di miele neutro; il succo di un limone ; 4/6 cialde cono; 100 gr di cioccolato fondente; mandorle a lamelle e succo di limone q.b.  
Preparazione:                                                                         
Lavare le fragole sotto un getto corrente d'acqua fredda. Preparare il resto dei frutti scelti e tagliare il tutto a tocchetti, solo le mele vanno strofinate con un po' di succo di limone per evitare che anneriscano. Mettere dentro una terrina, coprire con carta argentata e fare riposare in frigorifero sino al momento dell'uso. Nel frattempo preparare le cialde. Fondere a bagnomaria il cioccolato e con un pennello da cucina coprire internamente la cialda, facendo un doppio strato sul fondo. Spennellare anche il bordo e passarlo nelle mandorle a lamelle, sino a quando non aderiscono. Far rassodare a temperatura ambiente. Usare il cioccolato servirà oltre che ad ingolosirla, anche ad evitare che l'umidità della frutta l'ammorbidisca. In un tegame mettere il miele e scioglierlo a fuoco basso sino a renderlo fluido. Non appena comincia a fondere, aggiungere gradatamente il succo del limone sino a che i due ingredienti non sono perfettamente amalgamati. Condire la frutta con la salsa al miele, travasarla dentro le cialde e servire. Questa macedonia può essere servita anche come spiedino di frutta con salsa a parte, ed in questo caso alle fragole non sarà necessario togliere il picciolo e la dadolata dovrà essere più grossolana. Si possono usare anche banane, pere; pesche e qualsiasi altro tipo di frutta vogliate.    
                                       
MACEDONIA DEL BUON AUGURIO 
(dosi valide per 6/8 persone)                                                     
Ingredienti:
600 gr di frutta assortita (fragole; ribes; mirtilli; lamponi; more; chicchi di melograno); 80 gr di zucchero semolato; 200 ml di spumante brut o champagne; rametti di ribes; zucchero al velo; zucchero semolato ed Alchermes q.b.
Preparazione:
Bagnare il bordo del calice con l'Alchermes e passarlo nello zucchero semolato, ripetere più volte l'operazione sino a quando lo strato che si è formato non è abbastanza stabile. Mettere il calice a freddare in frigorifero, sino al momento dell'uso. Pulire in acqua fredda corrente i frutti, sgranare e/o tagliuzzare quelli più grossi, metterli a macerare in una terrina con lo zucchero e lo champagne o spumante di tipo brut. Coprire con pellicola alimentare e far riposare per almeno un giorno in frigorifero. Travasare nei calici, con anche il succo di macerazione, decorare con un rametto di ribes cosparso di zucchero al velo e servire.

Con il temine macedonia s'intende l'insieme di frutti misti crudi tagliati a pezzetti o a fettine mescolati tra loro, messi a macerare con dello zucchero ed aromatizzati con sciroppi; succo d'agrumi o liquore. Se in principio nacque per riciclare la frutta che stava andando a male, un po' come la ricotta dolce che ora è diventata il tratto distintivo della pasticceria siciliana, in epoca recente è invece diventata un piatto da preparare sempre con frutta fresca e non troppo matura. L'origine del nome dovrebbe provenire dal termine francese "macedoine" che significa miscuglio di cose diverse e, probabilmente trae spunto dalla Macedonia balcanica che dopo le conquiste di Alessandro Magno, fu popolata da gente diversa (Macedoni; Albanesi; Greci, Turchi). Un'altra ipotesi meno accreditata vuole invece che la parola derivi dal "macerone", un distillato a base di sedano che veniva utilizzato durante la preparazione della frutta stessa ma, anche in questo caso ritornerebbe in causa la Macedonia perché il nome "macerone" viene da Macedonicum petroselinum ovvero "prezzemolo di Macedonia". Una piccola leggenda racconta un'altra versione ancora dell'origine del vocabolo macedonia. Ai tempi dell'imperatore Giustiniano, Antonina, moglie del valoroso generale Belisario, aveva un amante a cui teneva moltissimo. Naturalmente, come sempre accade, l'ultimo a saperlo è il marito. Una serva del generale, di nome Macedonia, sotto solenni promesse e giuramenti che non le sarebbe venuto alcun male, rivelò a Belisario la tresca. Antonina negò anche l'evidenza e alla fine il marito, convinto dell'innocenza della moglie, abbandonò Macedonia al suo destino. Antonina le fece tagliare la lingua e poi la ridusse in tanti piccoli pezzi che, raccolti in un sacco, furono gettati in mare. Da qui potrebbe essere nato il detto "fare una macedonia". Il termine macedonia per come lo conosciamo ed intendiamo noi, quindi un misto di frutta tagliata in piccoli pezzi, penetra nell'italiano, come termine della gastronomia, a partire dai primi anni del Novecento (ad attestarlo per primo è il Panzini, Dizionario moderno, 1918) e l'autore di questa parola, che sicuramente deriva da un francesismo, è L'Artusi. Con queste ricette e curiosità, vi auguro una buona nuova settimana. Abbracci alla prossima, Debora.

43 commenti:

  1. Un bel terzetto, interessante per le prossime feste, dove un po' di apparenza non guasta.
    Un bacione e buon lunedi' !!! ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apparenza e sostanza però :-)
      Buongiorno cara, grazie mille un baciotto

      Elimina
  2. Sfiziose presentazioni, la macedonia degli auguri mi piace proprio
    e di sicuro te la copio, prossimamente servirà... ^__* !!!
    Un bacione e buon inizio settimana !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già... tra un po' servirà, come passa il tempo :-)
      Baciotti, grazie e buon oggi

      Elimina
  3. La macedonia è un classico nelle cene importanti, presentarla in maniera
    così originale e diversificata è un tocco di classe, brava !!! ^__^
    Buon lunedì, baci !!!
    Carmela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre gentile tu, grazie mille davvero :-) Un abbraccio

      Elimina
  4. Non amo la macedonia ma farei un eccezione per quella agli agrumi speziata, non deve essere affatto male !!! ^__*
    Bacioni !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conosco la frase non amo la macedonia... mio marito me la ripete spesso :-))
      Lo è... un baciotto, grazie

      Elimina
  5. Un bel terzetto da portare a tavola, accontenta tutti i gusti e anche la vista !!
    Buon lunedì, baci !!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 3 è sempre il numero perfetto :-)) Un abbraccio grazie

      Elimina
  6. E pensare che mangiavo la macedonia solo perché mi piaceva... non sapevo ci fosse tanta storia dietro il suo nome !!! Tutte sfiziose ma quello degli auguri mi stuzzica, non mancherà occasione per copiarla.
    Bacioni e buon lunedì !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-)) visto che cosa si nasconde dietro una semplice macedonia... un po' di storia ahahha
      Un baciotto, grazie

      Elimina
  7. È una cosa che non manca mai nella mia tavola di Natale, con le tue belle presentazioni sarò certa di fare un figurone !!! Quella agli agrumi con spezie deve essere davvero particolare.. ^__* !!!
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente tra le 3 è la più originale ma anche quella in salsa di miele, specie se servita come spiedino si presta bene..
      :-) abbracci, grazie

      Elimina
  8. Queste sono quelle piccole idee che fanno la differenza per una bella presentazione, una semplice macedonia diventa una portata sfiziosa, ben fatto !!! ^__^
    Un abbraccione !!!

    RispondiElimina
  9. Quanta storia dietro ad una semplice macedonia, anche se le tue non sono mica tanto semplici... ^__* !!!
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No dai.. non dirmi affatto che sono complicate, perché non ci credo :-)))
      Un abbraccio, grazie

      Elimina
  10. Molto carine queste macedonie, da copiare per le feste natalizie, in special modo quella agli agrumi speziati, deve essere buonissima !! Buon inizio settimana, bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala magari prima, così se ti piace la porti in tavola per le feste :-))
      Un abbraccio, grazie

      Elimina
  11. che trittico favoloso, li avrei assaggiati tutti e 3 più che volentieri! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentilissima grazie mille, abbracci :-)

      Elimina
  12. Un trio tutto da assaporare, cosi, di primo acchitto, la macedonia
    con... il brindisi, mi attira parecchio !!! ^__*
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse perché sembra la più indicata per le prossime festività :-))
      Un abbraccio, grazie

      Elimina
  13. Quando si dice "anche l'occhio vuole la sua parte"... una bella presentazione per macedonie non solo belle ma, scommetto, anche particolari. Brava ^__* !!!
    Buona giornata !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diverse.... e considera che quella agli agrumi e quella in salsa di miele sono pure light.... e durante le feste, limitare un po' i danni non fai mai male :-)))))
      Grazie, ciao

      Elimina
  14. C'è veramente l' imbarazzo della scelta, ognuna delle tue macedonia è bella ma anche sfiziosa, difficile scegliere !!!
    Un abbraccio !!! *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiudi gli occhi o lancia la monetina :-))) e poi scegli
      Un abbraccio, grazie mille

      Elimina
  15. Quando la macedonia non è solo frutta... ma tanto di più !!! ^__* Un tris da provare.
    Bye bye !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-)) sempre frutta però è alla fine
      Grazie, byeee

      Elimina
  16. Tra le tre proposte proverei per prima quella con agrumi e spezie, deve essere molto
    buona ma poi, un assaggio alle altre due non può mancare !!
    Bacioni ^__^ !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh certoooo cara, altrimenti le altre 2 si offendono :-))))
      Un abbraccio, grazie

      Elimina
  17. Mi piace la macedonia e queste tue varianti sono davvero sfiziose,
    l'elemento comune è la frutta ma anche tanta fantasia !!!
    Buon pomeriggio, ciao !!!

    RispondiElimina
  18. Davvero delle buone idee, da copiare ef assaporare !!!
    Bacioni ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) lieta che incontrino il tuo favore, grazie un baciotto

      Elimina
  19. Non saprei decidermi tra le tre, farei delle mini porzione di tutte da poter unire in un unica portata così da dare un ampia scelta !!! ^__*
    Un bacione da STELLAMAR

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) suggerisco anche a te di chiudere gli occhi o tirare la monetina... ma la tua idea di assaggiarle tutte e tre riducendo le porzioni è altrettanto buona..
      Un baciotto grazie

      Elimina
  20. Tre golose macedonie da provare, prossimamente non mancheranno le occasioni... ^__* !!!
    Un abbraccione !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non solo prossimamente mi auguro :-)))
      Un abbraccio grazie mille.

      Elimina
  21. Non riesco a farlo in modo diverso, come sapete in dicembre e in luglio nel mio ufficio la gente diventa matta.... e quindi
    buon fine settimana, buon inizio delle festività e buon ponte....
    Arrivederci alla prossima settimana, un abbraccio
    Debora

    RispondiElimina
  22. Si vede che siamo entrati in clima natalizio, hai messo il vestito delle feste... ^__* !!
    Ti auguro un buon weekend lungo e ci sentiamo la prossima settimana, con la spedizione
    del pacco swap.
    Bacioni da Carmela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok Carmela, grazie e scusami tanto per il ritardo con il quale ti rispondo...
      Vestitino natalizio che finalmente oggi sono riuscita ad inaugurare :-))
      Baciotti

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...