mercoledì 23 aprile 2014

Ci sono... anche loro!!!


CAIPIROSKA ALLA FRAGOLA
(dosi valide per una persona)
Ingredienti:
50 ml di vodka; 50 gr di ghiaccio tritato; 50 gr di fragole; 30 gr di lime; 20 gr di zucchero di canna; una fragola per decorare e due cannucce.
Preparazione:
Lavare, asciugare e tagliare a cubetti il lime; metterlo dentro un bicchiere tipo old fashioned abbastanza largo.
Unire lo zucchero. 
Con  il pestello effettuate movimenti rotatori per spremere il succo del lime e farlo assorbire dallo zucchero.
Pulire le fragole e tagliarle a tocchetti; aggiungerle al precedente composto e con il pestello riducetele in poltiglia.
Tritare il ghiaccio e versare sopra la purea; completare con la vodka e mescolare con un cucchiaio di legno dal gambo lungo.
Decorare con la fragola e servire con due cannucce larghe.
La Caipiroska è una variante della Caipirinha, cocktail originario del Brasile a base di "Cachaca" (liquore ottenuto dalla distillazione della canna da zucchero).
Gli ingredienti sono sostanzialmente simili eccetto il liquore usato.
Un cocktail molto apprezzato dall'universo femminile, per il suo sapore dolce e fruttato e può essere preparato anche con altri frutti tipo il mango o la banana.
Che io adori le fragole è risaputo, ma non gli avevo ancora dato il giusto spazio, spero di riuscire a farmi perdonare :-)
Con questa ricetta vi lascio per un po', sono davvero stracotta più di una pera ed ho bisogno di ricaricare le pile o arriverò ad Agosto esausta, chiedo venia.
Vi auguro un buon 25 Aprile e buon 1 Maggio, con relativi ponti lunghi.
Un abbraccio e ci rivediamo il 5 Maggio.
Sorry sorry ma non ce la faccio davvero più, devo staccare la spina :-(
Debora

domenica 20 aprile 2014

Golosamente... Buona Pasqua!!!


PENSIERINO PASQUALE
Occorrente:
Stampino adatto; cioccolato bianco; cioccolato al latte; colori alimentari in polvere; essenza per aromatizzare il cioccolato *(facoltativa); pennellino; ovetti di cioccolato q.b.
Realizzazione:
Far fondere a bagnomaria il cioccolato bianco e riempire gli stampi, sbatteteli sul piano per togliere le eventuali bolle d'aria.
Far solidificare in freezer o frigorifero.
Nel frattempo sciogliete il cioccolato al latte e ricoprite la parte di stampo che funge da cestino e riporre in freezer.
Colorare il cioccolato bianco rimasto di verde e completare il riempimento dello stampino.
Far solidificare il tempo necessario, anche tutta la notte se è il caso e poi con i colori in polvere ed un pennellino leggermente umido, definire i particolari.
Riempire il nido con tanti ovetti di cioccolato e regalare a chiunque (dato che usando i prodotti giusti diventa anche gluten free) o usare come segnaposto.
Per il confezionamento usate della carta trasparente e tanta bella rafia colorata.
Buona Pasqua ragazzi a voi ed alle vostre famiglie, che sia come la desideriate.
Un abbraccio e see you later.
Debora

mercoledì 16 aprile 2014

In radio c'è... un pulcino!!!


CUPCAKES COCCO ED ARANCIA
(dosi valide per 16 pz.)
Ingredienti:
100 gr di farina "00"; 65 gr di cocco tritato; 150 ml di latte di cocco; 100 gr di zucchero semolato; 100 gr di burro; 2 uova; 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio; un pizzico di sale.
Crema all'arancia:
100 gr di formaggio fresco spalmabile; 65 gr di zucchero al velo; 1/4 del succo di un'arancia; 30 gr di burro; 25 gr di cocco tritato; gocce di cioccolato; scorza candita d'arancia e colorante alimentare giallo q.b.
Preparazione:
In una ciotola ponete il burro morbido fatto a pezzetti; lo zucchero; il pizzico di sale ed il cocco tritato.
Amalgamate con le fruste elettriche sino ad ottenere un composto soffice e cremoso.
Unite le uova uno alla volta sbattendo bene ad ogni aggiunta.
Incorporate la farina setacciata con il bicarbonato, alternandola con il latte di cocco.
Distribuite l'impasto ottenuto nei pirottini riempiendoli per circa 2/3.
Ponete in forno già caldo a 200° per 15 minuti, finché uno stecchino infilato al centro non uscirà asciutto e pulito.
Togliete i cupcakes dal forno e fateli raffreddare su una gratella.
Nel frattempo colorate il cocco con poche gocce di colorante; sfregatelo continuamente sino a quando non raggiunge la colorazione desiderata.
Per la crema all'arancia: in una ciotola lavorate il burro ammorbidito a temperatura ambiente con il formaggio; lo zucchero al velo; il succo filtrato dell'arancia, fino ad ottenere una crema compatta.
Coprite le tortine con la crema e poi decoratele con il cocco; le gocce di cioccolato e la scorzetta d'arancia candita.
Nella ricetta originale il cocco di copertura dei cupcakes è lasciato neutro e la decorazione finale è composta solo da reste d'arancia ma dato che i miei dovevano simulare di pulcini, ho colorato il cocco ed aggiunto le gocce di cioccolato.
Scusatemi per il titolo... ma questa canzoncina idiota mi frulla in testa da quando ho scattato la foto :-)
Pochi giorni ancora e poi è finalmente Pasqua... quindi vacanza... Uaooo!!
Un abbraccio, alla prossima.

Debora

domenica 13 aprile 2014

Le Palme... auguri!!!


BISCOTTI PASQUALI
(dosi valide per 18 pz.)
Ingredienti:
200 gr di farina "00"; 100 gr di zucchero semolato; 100 gr. di burro; 3 tuorli; un pizzico di sale; la scorza di un limone grattugiato; gel alimentare; pasta di zucchero e coloranti q.b.
Preparazione:
Setacciare la farina, con il pizzico di sale sulla spianatoia.
Fare la fontana ed unire il burro morbido; lo zucchero, la scorza di limone ed i tuorli.
Cominciare ad impastare piano con le mani partendo dal centro, sino a che tutti gli ingredienti non sono stati assorbiti ed incorporati.
Avvolgere l'impasto nella pellicola e farlo riposare in frigorifero per un ora.
Stendere la pasta con il mattarello non troppo sottilmente e con le apposite formine ricavate i vostri biscotti.
Disporre su carta forno ed infornare a 170° ventilato per 15 minuti circa; devono solo colorarsi bene ai lati.
Farli freddare benissimo e poi decorateli.
Per far aderire la pasta di zucchero al biscotto ho usato un velo sottile del gel lucidante.
Questa settimana sarà dedicata alla Pasqua ed ho voluto cominciare con dei biscotti  che spedirò alla mia mamma.
Non mi piace essere ripetitiva ma ho scoperto che cucinare dolci senza poi mangiarli è qualcosa che comincia a piacermi... mi diverte lo stesso e la soddisfazione ce l'ho comunque, visiva in questo caso ma meglio di niente no?! :-))
Non è detto che prima o poi non riesca a fare anche dei dolci che potrò mangiare anch'io ma dato che per il momento non ne sento la mancanza, continuo nella mia personale missione per abbassare l'IG senza alcun problema e senza nessuno sforzo *-*!!!!
Un abbraccione e buona Domenica delle Palme.
Debora
P.S. Le formine che ho usato erano abbastanza grandi, magari con formine diverse vengono più biscotti.
Gli ultimi 6 mi si sono stracotti :-( ma pazienza, voi state più attenti di me.

martedì 8 aprile 2014

Tutti per... voi!!!


CUPCAKES AFTER EIGHT
(dosi valide per circa 20 pz.)
Ingredienti:
180 gr di burro morbido; 3 uova; 170 gr di zucchero semolato; una bustina di lievito vanigliato; 20 gr di cacao amaro; 165 gr di farina "00"; 125 ml di latte; 200 ml di panna vegetale già zuccherata; un cucchiaio di sciroppo alla menta; codette di cioccolato e gocce di olio essenziale alla menta piperita q.b.
Preparazione:
Lavorare il burro morbido con lo zucchero sino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Unire le uova uno alla volta ed attendere che il primo sia ben incorporato prima d'aggiungere il successivo.
Setacciate la farina, insieme al lievito ed al cacao ed unitela in più riprese al composto di burro, alternandola con il latte aromatizzato con qualche goccia d'essenza di menta.
Travasate il composto dentro gli appositi pirottini, riempiendoli per circa 2/3 e ponete in forno già caldo a 180° per 20 minuti pù o meno.
Verificate la cottura con uno stecchino che dovrà uscire asciutto e pulito.
Fateli raffreddare e nel frattempo preparate la glassa di copertura.
Dividete la panna in 2 ciotole, ad una parte aggiungete lo sciroppo alla menta; all'altra poche gocce circa 2/3 d'olio essenziale.
Montatele separatamente e con una sac à poche con doppia apertura decorate il cupcakes.
Guarnite con codette di cioccoato e servite.
Si mantengono morbidi per 2/3 giorni al riparo da correnti d'aria.
Per festeggiare il ritorno del mio pc a casa... pare guarito del tutto ma vedremo sino a quando dura; avevo proprio voglia di cucinare un dolce, anche perché io devo controllarmi ( e dico con orgoglio che ce l'ho fatta anche questa volta *-*)  ma non voi o il blog.
Ho soddisfatto il desiderio di cucinare un dolce e ve lo lascio volentieri gustare... a me basta davvero averlo solo realizzato.
Buon inizio nuova settimana, anche se con un giorno di ritardo e ci vediamo prossimamente :-)
Un abbraccio, Debora.
P.S. Dimenticavo di dirvi che a me ne sono venuti 12 grandi e 12 mignon con le dosi indicate; quindi cambiando magari le dimensioni dei pirottini usati la quantità potrebbe variare.

martedì 1 aprile 2014

Ancora... qualcosa di light!!!


(dosi valide per 4 persone)
Ingredienti:
75 gr di farina di grano saraceno; un uovo; 150 ml di latte; un pizzico di sale; 10 gr d'erba cipollina fresca; un cucchiaio di Marsala secco; pepe; erba cipollina e brodo (vegetale; di carne o di pesce) q.b.
Preparazione:
In una ciotola mescolate la farina con il sale, il pepe e l'erba cipollina lavata, asciugata e tagliuzzata.
Aggiungete un po' alla volta il latte, preparate la pastella e fate riposare per 20 minuti.
Fate scaldare una padellina antiaderente e mettete un mestolo di pastella alla volta. 
Cuocete le crespelle circa un paio di minuti per lato e continuate sino ad esaurimento degli ingredienti; accatastandole l'una sull'altra mentre le finite di preparare.
Tagliate le crespelle in strisce di circa 1 cm e tenetele da parte.
Preparate il brodo, circa 300 ml (nel mio caso l'avevo già pronto) filtratelo e mettetelo in una pentola, aggiungete il cucchiaio di liquore e portate a bollore a fuoco dolce.
Unite le strisce di crespelle e fate cuocere il tutto per circa un minuto.
Travasare nel piatto e servire, spolverando con dell'altra erba cipollina fresca.
Le crespelle da sole possono essere utilizzate anche per altro; sono molto buone e gustose ma sopratutto con basso indice glicemico il che non guasta affatto :-)
Sono anche gluten free ma questo è un caso, perché molti dei prodotti senza glutine hanno invece un IG molto alto e quindi non vanno bene per chi deve controllare un altro tipo di "problema".
Il brodo deve essere buono e non di dado, l'aggiunta del Marsala lo rende ancora più gustoso e l'insieme è veramente particolare.
Se riuscite  a dare alle crespelle una forma più carina rispetto a quanto ho fatto io (mi sono rotte sighh) anche l'aspetto estetico ne guadagnerà :-)
A prescindere le problematiche alimentari, vi garantisco che il sapore è davvero lodevole ed in più è light... della serie 2 piccioni con una fava, di cosa vi lamentate?! *-*
Buon inizio nuova settimana, un abbraccio.
Alla prossima, Debora.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...