domenica 28 settembre 2014

Stessa tecnica... sapore diverso!!!


SFORMATINI DI RISO E ZUCCA
(dosi valide per 4 persone)
Ingredienti:
300 gr di zucca mantovana; 120 gr di riso Originario; 500 ml di latte; 40 gr di burro; 40 gr di parmigiano grattugiato; 30 gr di pangrattato; 2 uova; la scorza grattugiata di un'arancia; sale; burro; noce moscata e rosmarino *(secco) q.b.
Fonduta di feta:
50 gr di feta; 2/3 cucchiai di latte; rosmarino q.b.
Preparazione:
Privare la zucca della buccia, tagliatela a pezzi e trasferitela in una pentola con 200 ml di latte (prelevati dal totale).
Aggiungere un pizzico di sale e far cuocere a fiamma bassa per circa 15/20 minuti.
Lessare il riso in abbondante acqua bollente per un minuto; scolarlo e sciacquarlo sotto un getto gentile d'acqua fredda.
Rimettere il riso in una pentola e coprilo con il restante latte, aromatizzato con la scorza d'arancia e la noce moscata grattugiata.
Unire un pizzico di sale e far cuocere a fuoco moderato con coperchio per circa 20 minuti, rimestando ogni tanto.
Non appena il latte è completamente assorbito spegnere il fuoco.
Mantecare il riso con il burro.
Preparare nel frattempo gli stampini.
Con del burro morbido imburrarli ben bene, senza eccedere.
Amalgamare il pangrattato con il parmigiano e con questo miscuglio ricoprire gli stampini.
In una terrina mettere la zucca e schiacciarla con una forchetta, in modo da ottenere un purè grossolano.
Incorporare il riso e poi procedere con l'inserimento degli altri ingredienti, le uova uno alla volta; il rosmarino ed il restante parmigiano/pangrattato.
Riempire gli stampini, sbattendoli delicatamente sul piano di lavoro per eliminare eventuali bolle d'aria e porre in forno (statico) già caldo a 180° per circa 30/35 minuti.
Sformare  e lasciare intiepidire.
Per la fonduta: mettere in una padella antiaderente il latte, la feta sbriciolata ed il rosmarino; far scaldare a fiamma bassa sino a quando non si otterrà una cremina semidensa da versare sugli sformatini di riso e zucca.
Quando ho letto il post di Acquaviva  sono sicuramente rimasta affascinata dalle tecniche di cottura del riso, che magari proverò prossimamente ma, ciò che più di ogni cosa mi ha incuriosita è stata la descrizione della kolokithopita (piatto greco) perché ci sono tutti ingredienti che in casa piacciono.
Non ho trovato ricette in rete che mi sembravano rispecchiassero le indicazioni date e quindi ho provato in questo modo, aiutandomi con un vecchio numero di (CMO dedicato al riso) per partecipare sempre all'MTC del mese.
Un abbraccio e buon fine settimana, con l'occasione.
Alla prossima, Debora.
P.S. Dati i colori e gli ingredienti, dandogli un nome più splatter può benissimo diventare un piatto da dedicare all'imminente Halloween.

*** Note aggiuntive:

  • La tecnica di cottura  scelta è quella per assorbimento al latte
  • La preparazione in sé non viene affatto salata, perché la zucca da il sapore predominante, quindi nel caso vi piacciano sapori più forti mettete più sale o durante la cottura del riso o dopo quando lo unite a tutti gli altri ingredienti ma, poi con la fonduta di feta si equilibra perfettamente
  • Stavolta il riso cotto mi è venuto perfettamente asciutto, quindi non ho capito se ho usato poco latte o se è giusto questo il suo grado di cottura, ciò però non ha inficiato il risultato finale... Il tortino è comunque venuto morbido
  • Non pressare il composto quando lo si travasa negli stampini, non è assolutamente necessario.

38 commenti:

  1. la sicurezza con cui hai innestato accenni di una ricetta che non conosci a pratiche collaudate e la grazia con cui hai abbinato in modo non comune gli ingredienti raccontano che la tua passione per la cucina parte dal profondo e va ben al di là delle sfide di un qualsiasi MTC... Ammirata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io sono onorata dal tuo commento, grazie mille

      Elimina
  2. uno septtacolo di ricetta bella ed equilibrata

    RispondiElimina
  3. Cosa dire, questa ricetta mi fa rimanere a bocca aperta... giusto quel tanto che occorre
    ad assaporarne una forchettata !!! ^__*
    Bacioni e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona settimana tesorina :-))
      Grazie mille, un abbraccio

      Elimina
  4. Ho saputo del tuo ritorno ed eccomi quà !!! ^__^
    Con questi deliziosi tortini hai fatto centro, un giusto equilibrio di sapori
    tra il dolce della zucca ed il salato della feta, li proverei volentieri... ;-P
    Buona giornata, ciao !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben trovato Walter, grazie per essere tornato :-)
      Provali... chi te lo vieta?!
      Ciao

      Elimina
  5. Certo che l'accostamento può essere rischioso se non ben equilibrato, ma se il sapore
    è pari all' estetica, beh, sarà una bontà !!! ^__*
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché dici che l'accostamento può essere azzardato?
      Grazie intanto, baciotti

      Elimina
  6. E'veramente triste passare dal tuo blog ad ora di pranzo... trovare una simile delizia virtuale
    e pranzare con il solito tramezzino !!! *__*
    Vedo che il periodo della zucca è arrivato, chissà cos'altro ci riserverai... ^__* !!
    Un abbraccione !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops.... vuoi che vada via di nuovo allora?
      Mica vi voglio intristire, anzi... :-)))
      Un baciotto, grazie

      Elimina
  7. Questo sformatino ha il suo perché, aver aggiunto la fonduta ha dato il giusto
    tocco in più per smorzare il dolce della zucca, ben fatto !!! ^__*
    Un bacione da Carmela.

    RispondiElimina
  8. Promette bene, viste le mie origini mantovane ho un ottimo rapporto
    con la zucca e la tua ricetta mi stuzzica parecchio !!! ^__*
    Bye bye !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere t'ispiri al punto che lo proverai, vero?! :-))
      Grazie byee

      Elimina
  9. Una bella ricetta, i piatti con la zucca mi piacciono e questo non fa eccezione, specie per l'aggiunta della fonduta.
    Bacioni e buona sersta. *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bacioni e buon pomeriggio :-) grazie mille

      Elimina
  10. Hai trovato un ottima ricetta per esaltare il riso, uno sformato tutto
    da provare, per il piacere del palato !!!^__^
    Bacioni da STELLAMAR.

    RispondiElimina
  11. Anche stavolta hai centrato appieno il tema del contest, come sempre
    con gusto ed originalità, un piatto davvero invitante !!!
    Buona giornata, ciao !!! ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre gentile, grazie mille anche per aver dato voce al tuo collega ;-)
      Ciao ciao

      Elimina
  12. Certamente la tecnica di cottura è tutto, ma il bello di seguire un blog di cucina
    è di poter sperimentare piatti che normalmente non si farebbero, come questo.
    Non è tipico delle nostre parti ma mi stuzzica !!! ^__^
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so cara, la zucca giù fatica un po' ad arrivare...ma basta scoprirla e poi non la si abbandona più :-)
      Un abbraccio, grazie

      Elimina
  13. Che bella sorpresa ritrovarti !!! *__*
    Dopo il post di chiusura ho continuato per un po a venire ma poi tra ferie
    e difficoltà di contatto mi ero arresa. Mi fa tanto piacere che tu abbia cambiato
    idea, vedo che mi sono persa tante buone cose ma un po alla volta recuperero' !!!
    Un abbraccione *__* !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella sorpresa ritrovare te cara Martina :-))
      Un abbraccione a te e grazie 1000

      Elimina
  14. Ci vuole fantasia, è facile dire "cucino il riso" ma renderlo invitante ed appetitoso non è semplice !!!
    Vedo che ci sei riuscita benissimo, del resto non ti è mai mancata, la fantasia !!! ^__*
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh... se avevo chiuso il blog, forse qualche mancanza l'ho avuta anch'io nel periodo no...
      Un abbraccio, grazie mille

      Elimina
  15. Ecco perchè mi mancavi, da un po di semplice riso hai tirato fuori questi sformatini
    che sono un piacere solo a vederli !!! Da assaggiare poi, saranno anche meglio con
    quegli ingredienti che promettono un gustoso agrodolce.... *__* !!!
    Un abbraccione !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo per questo?! Unguaaaaaa unguaaaaaaaaaa ehehheh
      Baciotti, grazie

      Elimina
  16. Stesso ingrediente base, il riso, due ricette completamente diverse, un dolce
    ed un primo piatto molto invitante ... scelta difficile !!! ^__*
    In comune hanno la cura nella preparazione e il tuo tocco personale, successo
    garantito !!!
    Un caro abbraccio !!! *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che carina, tante grazie.
      Un abbraccio

      Elimina
  17. Se la sfida era, come preparare il riso facendo leccare i baffi, allora hai vinto !!!! *__*
    Aggiungere la fonduta per smorzare il dolce è stata un' idea perfetta, sarei curiosissima
    di provare il connubio... :-P
    Un abbraccio e buon weekend !!!
    P.s. Il bel tempo anche quì è finito ma ho goduto di una bella settimana di sole
    per ricaricarmi, ci voleva !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) Lieta d'esserci riuscita allora a farti leccare i baffi ehehehe
      A dire il vero, parvenze di bella stagione ancora qui resistono... vedremo per quanto tempo.
      Grazie, baciotti

      Elimina
  18. La tecnica è importantissima ma anche la voglia di provare serve, eccome !!!
    Con questi sformatini hai dimostrato entrambe le cose, brava !!!
    Bacioni ^__^ !!!

    RispondiElimina
  19. Hai provato davvero un connubio intrigante, la dolcezza della zucca ed il salato della feta,
    il risultato deve essere gustosissimo, brava !!! ^__*
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti era davvero gustosissimo :-)))
      Mercì baciotti

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...