martedì 29 gennaio 2013

Un po' di... buon'umore!!!


PEPPA PIG CAKE
(dosi valide per uno stampo da 26/28 cm di diametro)
Ingredienti:
125 ml di yoghurt alla fragola; 3 uova; 60/70 ml d'olio di semi; un pizzico di sale; 375 gr di farina "00"; 250 gr di zucchero semolato; una bustina di lievito per dolci.
Bagna:
250 ml d'acqua; 5 cucchiai di zucchero semolato; la scorza di un'arancia.
Farcia:
500 gr di mascarpone; 170 ml di latte condensato; 300 gr di marmellata alle fragole; gocce di cioccolato;panna semi montata; pasta di zucchero; zucchero al velo e colori alimentari q.b.
Preparazione:
Montare benissimo sino ad ottenere un composto che scrive le uova che devono essere a temperatura ambiente con lo zucchero ed il sale; incorporare un po' alla volta la farina e poi tutti gli altri ingredienti tenendo per ultimo il lievito.
Travasare in uno stampo preferibilmente a cerniera, preparato come siete soliti fare (burro e farina; olio e pangrattato o appositi prodotti) e mettere in forno già caldo per circa 40 minuti.
Prova stuzzicadenti sempre valida che dovrà essere asciutto e pulito.
Fare freddare la torta e poi dividetela in 2 o 3 strati.
Preparare la farcia, lavorando il mascarpone con la marmellata ed il latte condensato, sino ad ottenere un composto liscio e senza grumi.
Unire le gocce di cioccolato e mescolare.
Portare a bollore l'acqua con lo zucchero e la scorza d'arancia per aromatizzarla e con questa bagnare la torta.
Farcire la torta; ricoprirla con la panna semi montata e decorare con la pasta di zucchero.
Torta di compleanno per la bimba di un'amica, personaggio che non conoscevo affatto ma capisco come possa piacere ai bimbi... mette di buon'umore :-)
Un abbraccio, buondì
P.S. La torta è la classica 7 vasetti (usare il bicchierino dello yoghurt per le misurazioni: 3 di farina; 2 di zucchero; 1/2 di olio etc....) come ho sempre detto la preferisco di gran lunga al PDS e le dosi possono variare leggermente, perché io per esempio non faccio mai i bicchierini colmi sino al limite.

lunedì 21 gennaio 2013

Buongiorno... blog!!!


RISOTTO ARANCIA E TALEGGIO
(dosi valide per 4 persone)
Ingredienti:
240 gr di riso; 100 gr di taleggio; il succo filtrato di 2 arance bionde; la scorsa grattugiata di un'arancia; 1/2 bicchiere di vino bianco; 500 ml circa di brodo vegetale; 1/2 cipolla; burro o olio extra vergine d'oliva; timo fresco; pepe bianco e zeste d'arancia q.b.
Preparazione:
In una capace padella fate appassire a fuoco vivace la cipolla finemente tritata con l'olio o il burro; aggiungete il riso e fatelo tostare.
Sfumate con il vino bianco ed abbassate la fiamma.
Cominciate a bagnare il riso con un mestolo di brodo alla volta, aggiungete il succo delle arance e la scorza grattugiata (solo la parte arancione o sarà amaro) e mescolate spesso sino a raggiungere la completa cottura.
Mantecate con il taleggio; regolate con il pepe ed il timo.
Decorate con le zeste e servite subito.
Un risotto dal gusto delicato, leggermente dolce ma armonico; elegante anche quindi adatto a cene un po' più importanti.
Buongiorno blog...teoricamente salvo imprevisti, da oggi dovrei ricominciare ad essere un po' più presente e costante, quindi buongiorno a voi che mi siete mancati tanto.
Unica cosa... star lontana tanto tempo, per cause di forza maggiore e per volontà come il voler a tutti i costi staccare la spina, mi ha fatto perdere un bel po' dell'entusiasmo iniziale... ragion per cui non vi prometto costanza giornaliera; non vi prometto visite che poi non potrei mantenere... cercherò solo di esserci, questa è l'unica promessa che posso farvi.
Un abbraccio, Debora.

mercoledì 9 gennaio 2013

Piccole... chicch"e"!!!


CHICCHI D'UVA E MARZAPANE
(dosi variabili)
Ingredienti:
Chicchi d'uva scura; palline di marzapane; frutta secca tritata in maniera grossolana *(mandorle); liquore a scelta *(Kirsch) q.b.
Preparazione:
Ricavare con il marzapane delle palline non troppo grandi ed inumidirle con il liquore.
Rotolarle nella granella di frutta secca e completare con un mezzo acino d'uva scura ed uno stuzzicadenti.
In frigorifero sino al momento di servire.
Piccole chicche golose che andranno via come niente e semplicissime da fare.
Una delle poche cose che ho potuto fotografare in questi giorni di festa ormai passati... per fortuna :-) anche se ho cucinato molto, I'm sorry.
Un abbraccio.
P.S. Non ho ritrovato ancora il mio tempo, quindi se latito abbiate pazienza; magari prima o poi ritornerò a pieno ritmo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...