martedì 15 ottobre 2013

Mettetevi... comodi!!!


UOVA BENEDICT CON SALSA DI PATATE AL LIME
(dosi valide per 4/6 persone)
1/ Ingredienti uova in camicia:
Un uovo a testa per commensale; 3 cucchiai d'aceto di vino bianco; acqua q.b.
Preparazione:
Riempite per metà una pentola capiente e profonda almeno 10 cm con dell'acqua ed aggiungetevi 3 cucchiai d'aceto di vino bianco. 
Sgusciare un uovo alla volta (che deve essere fresco e a temperatura ambiente) dentro una ciotolina.
Portare a bollore l'acqua e versare l'uovo facendolo cuocere per un minuto e 1/2 massimo 2.
Con un mestolo forato o una piccola schiumarola, tirare fuori l'uovo e metterlo a scolare l'acqua in eccesso su carta assorbente.
Proseguire allo stesso modo anche per le altre uova.
Possono essere cotte anche più uova insieme ma mai più di quattro.
Di solito le uova in camicia si mangiano appena cotte ma si possono conservare in acqua fredda in frigorifero sino a 2 giorni.
Per riscaldarle, immergetele in una ciotola d'acqua bollente per non più di 30 secondi.
Non usare sale durante la cottura o questo creerà dei micro buchini all'albume e se avete modo, rifilate con un coltello la parte eccedente, per dargli la forma voluta dopo che è stato cotto.
(Micheal Roux)
Non avendole mai fatte temevo che non mi venissero bene, ed anche stavolta devo dire grazie alla sfida più salutare ed educativa di tutto il web... ecco perché non potevo e non voglio più perdermi qualcosa... ho tanto da imparare e tante paure da vincere!
P.S. Vedere l'albume che si avvolgeva attorno al tuorlo è stato emozionante 
:-)
2/ Ingredienti salsa di patate al lime:
250 gr di patate; 2 spicchi da'aglio; 150 ml di panna da cucina; un cucchiaio e 1/2 di succo di lime; 3 cucchiai di panna acida; 125 ml d'olio extra vergine d'oliva; un pizzico di pepe di sichuan pestato al momento; sale q.b.
Preparazione:
Mettere le patate con la buccia e l'aglio in una pentola con tanta acqua necessaria per farle cuocere.
Unire un pizzico di sale.
Non appena le patate saranno cotte ma non sfatte scolarle, sciacquarle e sbucciarle.
Omogeneizzare con un miscelatore ad immersione le patate con l'aglio; aggiungere il succo di lime; i due tipi di panna e l'olio.
Regolare con il pepe di sichuan ed un pizzico di sale.
Emulsionare bene il tutto.
Con questa salsa nappare le uova in camicia, spolverare con poca scorza di lime grattugiata ed un po' di pepe di sichuan per completare.
E' un condimento dal sapore fresco e leggermente acidulo, si può anche consumare freddo ed è ottimo con carne alla griglia; verdure ed insalate; frutti di mare e kebab... ma anche con le uova ha avuto il suo perché... piaciuto molto :-)

(dosi valide per circa 10 pz.)
Ingredienti:
250 gr di farina manitoba; 150 gr di strutto morbido; 30 gr di farina di farro; 30 gr di farina di grano saraceno; una bustina di lievito per impasti salati; 100 gr d'acqua; un uovo; un pizzico di sale; farina "00" q.b.
Preparazione:
Raccogliere nella ciotola dell'impastatrice munita di frusta a gancio tutti gli ingredienti indicati e circa 100 gr d'acqua da aggiungere un po' alla volta.
Quando la pasta sarà omogenea ed elastica (l'intera operazione si può fare anche a mano, massaggiando l'impasto con i palmi delle mani per 10 minuti più o meno) trasferitela sulla spianatoia infarinata e stendetela con il mattarello ad un dito di spessore.
Ritagliare con un coppa pasta di circa 7/8 cm di diametro tanti dischetti quanti ne vengono; con il rimpasto dei ritagli a me ne sono venuti 11 pz.
In una padella antiaderente ben calda, friggete le focaccine per 4/5 minuti per lato, senza aggiunta di altri grassi.
Prolungate la cottura se necessario ma non andate oltre i 12/14 minuti in totale.
Le focaccine si gonfieranno in cottura diventando soffici ed alte quanto basta.
Servitele appena tiepide con fette di salame o culatello di Zibello.
(La cucina italiana - speciale sul pane - anno di pubblicazione 2010)
Sono delle focaccine dal sapore un po' rustico, diverso dal classico pane bianco ma molto buone, si sono rilevate ottime per accompagnare il mio ovetto camiciato :-)
P.S. Se fatte con un coppa pasta più piccolo, possono benissimo diventare un antipasto o un aperitivo da mangiare magari sorseggiando un bel bicchiere di vino rosso.

(dosi valide per 4 persone)
Ingredienti:
6 pere *(abate); 60 gr di zucchero; un lt d'acqua; la scorza  ed il succo di un'arancia bionda; 12 fette di *pain d'épices (o altro tipo di pane in cassetta es.: pan brioche o pancarrè); 60 ml di latte; 60 ml di panna liquida *(io vegetale); un cucchiaio di zucchero al velo; 1/2 cucchiaino di cacao amaro; 1/2 cucchiaino di cannella in polvere.
Preparazione:
Sbucciare le pere lasciando il picciolo.
Cuocerle per 12 minuti nell'acqua zuccherata ed aromatizzata con il succo e la scorza dell'arancia.
Scolarle; staccare la sommità con il picciolo e tagliate il resto a fettine sottili; lasciandone 2 intere per guarnire il piatto.
Privare il pain d'épices della crosta laterale e tagliarlo a cubetti.
Farlo ammorbidire in una ciotola in cui avrete messo il latte e la panna.
Foderare lo stampino con un dischetto di carta forno posto sul fondo; cominciare  a mettere un po' di pane, qualche fettina di pera e continuare sino ad aver composto tutti gli stampini alternando gli strati.
Mettere in forno a  a 180° e cuocere a bagnomaria per 20 minuti circa.
Lasciare intiepidire il pudding e sformarlo.
Completare con 1/2 pera per piatto e spolverare con la miscela di zucchero al velo; cacao e cannella.
Il tepore farà sciogliere la mistura e conferirà al dolce, oltre che un sapore tutto speciale anche quel particolare colore brunito ma, nessuna vieta di spolverare il pudding solo alla fine, prima di portarlo a tavola.
Servire a temperatura ambiente, decorando con la sommità della pera completa di piccolo.
Fare una componente dolce era obbligatorio ma, non ho capito se potevamo usare prodotti preconfezionati o meno, tipo pasta sfoglia surgelata; pancarrè industriale; etc... nel dubbio ho fatto da me il pain d'épices perché a questo punto volevo che fosse qualcosa d'insolito e diverso.
Mai scelta fu più azzeccata, questo pudding è buono, morbido e delicato; da rifare non quanto prima ma subitissimo e... non vi dico il profumo :-)

(dosi valide per una persona)
Ingredienti:
Un caffè lungo e bollente; pochissima panna liquida già zuccherata *(vegetale); un paio di cucchiai di panna semi montata aromatizzata con sciroppo alla menta; cacao amaro per spolverare.
Preparazione:
Semi montare la panna con lo sciroppo di menta e tenerla in frigorifero sino al momento dell'uso coperta da pellicola alimentare.
Preparare il caffè e metterlo nella tazza.
Unire la panna liquida non fredda, altrimenti coagula.
Completare con la panna semi montata aromatizzata alla menta e spolverare con il cacao.
Non mescolare; non agitare e non zuccherare.
Liberissima e personale rivisitazione dell'originale © caffè PEDROCCHI bevuto nell'omonima caffetteria di Padova; uno dei primi e più antichi caffè letterari d'Italia, famoso in tutto il mondo.
Uno solo per mio marito, io non bevo caffè e latte... li uso solo per cucinare o fare dolci.
La panna sopra deve assolutamente essere semi montata, altrimenti funge da tappo e non è piacevole... per motivi scenografici ho dovuto montarla un po' di più.

Bene se mi avete seguita sino a qui, sappiate che questo lungo post vale per partecipare all'MTC del mese su proposta della vincitrice Roberta del blog "La valigia sul letto".
Tema: L'uovo alla Benedict e tipica colazione americana.
Svolgimento: Non sono mai stata in America e non ho proprio idea di cosa mangino... anzi un'idea ce l'ho e sinceramente se ci penso, mi viene la nausea.
Io vado di dolce la mattina, tant'è che non sono mai riuscita a mangiare nemmeno un'arancina fritta, tipica invece dalle mie parti natie ed inoltre, la quantità è eccessiva per i miei gusti.
Sono fermamente convinta che la colazione sia un pasto importante, che non vada saltato e debba essere fatto con la dovuta calma; infatti per me nessun caffè e brioche di fretta al bar ma sempre a casa e con i miei tempi però tutto questo, per quanto buono e gustoso non riuscirei mai a mangiarlo in un'unico pasto.
Cosa ci sia d'americano nella mia proposta proprio non lo so; però se ci pensiamo bene: le patate, il caffè ed il cacao ci arrivano dal nuovo mondo... quindi forse con un po' di clemenza, magari non finisco fuori concorso, spero!
:-) Mi sono divertita davvero tanto, ho fatto cose mai preparate prima e per questo sono contenta d'essere tornata "a scuola"!
Fiuuu... finito, quasi quasi è stato più lungo scrivere questo post, che non cucinare il tutto :-))
Bye bye, Debora

58 commenti:

  1. Mi ha conquistata tutta la ricetta, dalle focaccine, alla salsa di patate al lime, al pudding di pere.... buona giornata Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male visto che tu sei più esperta di me in colazioni americane, grazie :-)
      Buona giornata a te

      Elimina
  2. Sai cosa c'e' di americano nella tua proposta, oltre a quello che hai detto tu circa l'origini di alcuni degli ingredienti che hai sapientemente utilizzato? Il fatto che sono sicurissima che i miei amici americani se la sbaferebbero tra mugolii di piacere e rovesciamento d'occhi, fidati! Tutto PER FET TO! Carissima Debora, quella salsa di patate al lime mi ha stesa e me la segno per rifarla quanto prima, cosi' come il pudding di pere. Oltretutto apprezzo infinitamente il fatto che tutto sia homemade!! E quel cappuccino alla menta? Cosa deve essere? Bravissima tesoro e grazie, infinitamente grazie dal profondo del mio cuore!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio... così mi fai commuovere e mi fai montare la testa.
      Sei gentilissima, grazie mille davvero a te e a questo gioco...
      Anzi se me lo permetti lancio un appello al prossimo vincitore: Ho paura a fare la pasta sfoglia in casa.... datemi il giusto calcio appena possibile :-)
      Un abbraccio e buon proseguimento, Debora.

      Elimina
  3. che belle e squisite preparazioni! ottima colazione, bravissima

    RispondiElimina
  4. una ricetta gustosa che non conoscevo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. Tutto questo a colazione ??? Forse non tanto per mangiarla, ma per prepararla
    una colazione così bisogna alzarsi 6 ore prima !!! ^__*
    Ma per tanto gusto un sacrificio bisogna farlo !!!
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuoi dire che non avresti difficoltà a mangiare tutto?! :-) Complimenti
      baciotti

      Elimina
  6. Una colazione davvero degna di un re !!! Tra il pudding e il cappuccino Debrocchi
    le calorie abbondano, ma quanto mangiano questi americani ?!?! ^__^
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non solo gli Americani però.... conosco persone che considerebbero questo solo un antipasto :-))
      Baciotti

      Elimina
  7. la salsa di patate e quelle focaccine...invogliano a fare colazione...anche ora che sono le 15.30 :D
    bravissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi sarebbe stato l'orario giusto :-) grazie

      Elimina
  8. Certo che mi metto comoda... ma per gustarmi tutta la colazione (magari è meglio
    come brunch per me) !!! ^__^
    Un bacione !!

    RispondiElimina
  9. A farla tutta in una volta, lo confesso, non ce la farei... un caffè ed un cornetto per me è già
    troppo. Però, il pudding di pere, le uova e le focaccine li proverei... un pò alla volta !!! ^__*
    Ciao !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio specificare.. un po' alla volta :-)))
      Ciao ciao

      Elimina
  10. Colazione ?? Immagino il pranzo... ^__* !!!
    Certo gli elementi presi uno ad uno sono invitantissimi ma uno alla volta !!!
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colazione abbondante, pranzo frugale e cena.. non lo so?! :-))
      Baciotti

      Elimina
  11. Per provare il pudding e le focaccine farei follie... vabbè, mi darò semplicemente
    da fare in cucina, copierò !!! ^__^
    Un abbraccio da Carmela !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-)) forse è meglio, grazie baciotti

      Elimina
  12. Tutto da provare (un pò alla volta, siamo italiani...) ma il pudding ed il cappuccino Debrocchi
    mi stuzzicano tantissimo... ;-p !!
    Un abbraccio !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) probabilmente noi siamo abituati in maniera diversa... solo questo, a prescindere dalla nazione d'appartenenza
      Un abbraccio a te

      Elimina
  13. ti sei superata, Debora, stavolta ti sei davvero superata. E lo hai fatto con ironia, con garbo, e con una classe straordinaria, che rivela la presenza di basi solide, unite ad una grande creatività. E' una colazione molto robusta, perfetta per un boscaiolo del Vermont, per capirci, ma davvero interessantissima, sia nel suo insieme che nelle sue singole parti. il pain d'epices fatto in casa mi ha commosso- ma il caffè Debrocchi è da incorniciare! Quanto ci sei mancata, lo capisco leggendo questo post... Grazie per essere tornata a giocare con noi e per averci regalato una colazione così bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te sempre e se la mia colazione è robusta, sappi che hai fatto diventare me leggera leggera per i tuoi complimenti... Poi mi dici che va bene per un boscaiolo e torno con i piedi per terra ma ridendo di gusto :-)
      Un abbraccio

      Elimina
  14. Mamma mia che colazione !!! ^__^ Con queste belle foto hai "raccontato" un inizio di giornata
    tipico yankee, tra giornale, libri e tanto ben di Dio... tanto davvero !!
    Bacioni !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avendo esperienze dirette in merito... lieta d'esserci riuscita :-)
      Un abbraccio, grazie

      Elimina
  15. Vediamo se ho capito, il cappuccino Debrocchi sui libri... riferimento all'originale Caffè "Letterario" Pedrocchi ??
    Comunque una colazione così è da fare almeno una volta nella vita, ricca e corposa, con tanti sapori dolci e salati.
    Buona giornata, ciao !! ^__^
    P.s. Notavo anche il Financial Times, dove lo hai trovato ?!?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissimo Sergio... hai capito il riferimento e quindi hai vinto una colazione del genere quando vuoi :-))
      Il giornale l'ho cercato e trovato in un'edicola del centro città... se dovevo simulare una colazione americana, qualcosa che fosse pertinente mi serviva :-)
      Ciao

      Elimina
  16. Una tavola degnamente imbandita per una colazione da... 6000 calorie !!! ^__*
    Bacioni !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo 6000? AH bene allora.. pensavo peggio :-)))
      Un abbraccio

      Elimina
  17. Le uova benedict con la salsa di patate e lime deve essere una delizia ma anche il pudding
    promette bene... mi piace come ci hai invitati a colazione nella tua cucina !! *__*
    Bacioni !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siete sempre i benvenuti nella mia cucina... :-))
      Grazie mille, un baciotto

      Elimina
  18. Una foto ben costruita, viene voglia di accomodarsi e cominciare a gustare !! ^__^
    Di sicuro ci vorrà tanto tempo per la preparazione, è quasi un pranzo !!!
    Ciao !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh sì, non è stato veloce da preparare :-))
      Baciotti

      Elimina
  19. Mi piace molto la bella presentazione e per quel pudding farei follie (o semplicemente
    te lo copio ^__* ) !!!
    Un abbraccione !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-)) Grazie mille per tutto, un abbraccio a te

      Elimina
  20. Per cucinare tutto e scrivere il post ti sarà rimasto poco tempo per la colazione... ti serve una mano a finirla ?? ^__*
    Ciao !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prossima volta... se ci sarà ... ti chiamo prima, grazie per l'offerta volontaria :-))
      Baciotti

      Elimina
  21. Un sorso di cappuccino Debrocchi mentre controllo il mercato finanziario sul Financial Times...
    per le mie finanze basterebbe anche il Corriere dei nullatenenti !!! ^__*
    Davvero molto allettante e bella carica.
    Ciao !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm... il Corriere dei nullatenenti non c'era in edicola perché mi han detto che avrebbe dotuvo avere tipo 458796352 pagine, troppe per un quotidiano :-)))
      Baciotti

      Elimina
  22. Originale anche come colazione all'americana, non le solite uova e bacon ma tanto sapore
    tra il dolce del pudding ed il salato delle focaccine, brava !!! :-p
    Un abbraccione !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ma non ho fatto tutto io... le indicazione erano comunque chiare e dettate dal gioco stesso :-)
      Baciotti

      Elimina
  23. Seguirei volentieri l'invito a mettermi comoda davanti a questa bella tavola apparecchiata,
    per il cappuccino e il pudding farei un sacrificio... :-p !!!
    Baci !!!
    STELLAMAR.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E per il resto no?! Uhm allora non vale :-)))
      Baciotti, grazie mille

      Elimina
  24. La ricetta è veramente fantastica.
    L'unica cosa che mi lascia perplessa è il cappuccino con la menta, ma io non amo la menta e quindi la mia opinione in merito non conta.
    Quello che conta è che tu sei davvero bravissima!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie sei gentile Mapi, per il cappuccino al contrario amandola la menta, non sarei obiettiva io :-)

      Elimina
  25. Una ricca ed invitante colazione, mi piace molto il pudding e la presentazione con i libri ed il
    giornale del mattino, giochiamo in borsa ?!? ^__*
    Bacioni !!
    P.s. Carina la tua cucina !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeee per tutto :-)
      Giochiamo in borsa nel senso di fare le maghe (leggasi donne) capaci di metterci dentro la qualsiasi e non trovare mai quello che cerchiamo?! Ok..

      Elimina
  26. Mamma mia quante cose golose sulle quali mi sono soffermata un secolo, qui mi hai messo voglia di tutto! Tra le altre cose voglio assolutamente preparare quella salsa di patate al lime, mi ha fatta innamorare e per questo non tarderò a prepararla, mi sono venute in mente altri due piatti cui abbinarla.
    Baciotti e buonissima giornata
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'giorno ragazzi,
      grazie mille mi fa piacere che sia tutto di vostro gradimento.
      Un abbraccio

      Elimina
  27. Anche io vado di dolce la mattina, questo potrebbe essere tranquillamente un pasto, anche per me e lo mangerei davvero con gusto.
    Dalle focaccine, che dovrò provare, alla salsa alle patate e lime, che è già copiata e immaginata con il kebab, al cappuccino che, sono sicura mi farbbe impazzie...facciamo che ti lascio l'uovo? ;)

    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) Ok io prendo l'uovo.... tutto dipende però dall'ora in cui me lo lasci
      Grazie, baciotti

      Elimina
  28. la tavola apparecchiata con il financial times in bella vista mi picae un sacco!! bravissima!

    RispondiElimina
  29. C'è da mettersi davvero molto comodi, sia per leggere il post che per finire la colazione (vale anche per pranzo ?!?!) !!! ^__*
    Bye bye !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il titolo infatti è ambivalente :-)
      Byeee

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...