mercoledì 31 ottobre 2012

Coesistenza di... mostruosità!!!


TORTA DI HALLOWEEN
(dosi valide per uno stampo da 26/28 cm di diametro)
Ingredienti per 2 torte:
6 uova; 6 vasetti di farina "00; 4 vasetti di zucchero semolato; 120 ml di olio di semi; 2 pizzichi di sale; 2 bustine di lievito vanigliato; 2 yoghurt naturali da 125 ml.
Farcia:
500 gr di mascarpone; 170 ml di latte condensato; 250 gr di panna fresca; gocce di cioccolato q.b.
Decorazione:
Un trancino o altra merendina rettangolare; 100 ml di panna semi montata;
cioccolato fondente; latte; cioccolato bianco; farina di cocco; un biscotto rettangolare; pasta di zucchero; gelatine verdi; zucchero al velo;zucchero colorato; chicchi di riso soffiato; colori e pennarelli alimentari q.b.
Bagna:
200 ml di acqua; il succo filtrato di 2 arance bionde; 3 cucchiai di zucchero semolato.
Preparazione:
La torta usata come base è la classica torta 7 vasetti o allo yoghurt, quindi 3 uova; 3 vasetti di farina; 2 di zucchero semolato; 1/2 vasetto d'olio di semi (anche se la teoria dice uno intero); un pizzico di sale; una bustina di lievito.
Montare benissimo le uova che devono essere a temperatura ambiente con lo zucchero ed il sale sino ad ottenere un composto chiaro e spumoso che dovrà aver triplicato il suo volume.
Aggiungere gradatamente la farina, quando è perfettamente incorporata unire lo yoghurt e l'olio, continuando a mescolare.
Il lievito va messo alla fine.
Travasare il composto nello stampo (meglio se a cerniera) preparato per l'occasione come siete soliti fare (burro e farina; olio di semi e pangrattato o prodotti appositi).
Mettere in forno già caldo a 180° per almeno 35/40 minuti.
Non aprire mai il forno per la prima mezz'ora di cottura della torta o si sgonfia; per lo stesso motivo dopo che avrete spento il forno tenetela dentro con lo sportello aperto per altri 5 minuti per evitare lo shock termico.
Liberatela dallo stampo e fatela freddare per bene prima di tagliarla a metà o in 3 parti.
Si mantiene morbida per più giorni al riparo da correnti d'aria; personalmente la preferisco al PdS e non ha bisogno d'essere farcita per essere buona; basta solo cospargerla con abbondante zucchero al velo e per un sapore meno neutro basterà sostituire lo yoghurt naturale con uno qualsiasi di vostro gusto.
Si può anche ridurre un po' la farina e sostituirla con del cacao per una versione al cioccolato e può essere arricchita anche di altri ingredienti, ad esempio mele; gocce di cioccolato; frutta secca; etc.
L'unica accortezza da avere è montare benissimo i tuorli con lo zucchero per almeno 20 minuti, più aria incamera e più la torta verrà soffice e morbida.
Per la farcia, tutto deve essere freddo.
Lavorare il mascarpone con il latte condensato, dando qualche giro di frusta; unire la panna montata a neve ferma ed ultimare con le gocce di cioccolato.
Tenere in frigo sino al momento di servire.
Per la bagna portare a bollore l'acqua, con lo zucchero ed il succo d'arancia.
Sezionare la torta, disporre il primo strato sul piatto da portata e bagnarlo con  l'aiuto di un cucchiaio (un cucchiaio copre circa 2/3 cm di torta); coprirlo con parte della crema e poi proseguire allo stesso modo sino ad esaurimento degli ingredienti.
Non bagnare mai l'ultimo strato di torta o viene troppo molle, specie se poi dovete decorarla.
Con la panna semi montata ricoprite tutta la superficie del dolce, bordi compresi e poi fate aderire la pasta di zucchero colorata del colore che piace a voi.
Togliete le eccedenze di pasta e finite di decorare.
Tutti i disegni sono stati disegnati su altra pasta di zucchero e poi applicati con il gel lucidante, che funge anche da collante.
Per la piccola bara: sagomare la merendina e glassarla con il cioccolato fondente, sciolto a bagnomaria con un po' di latte.
Con il cioccolato bianco fare la croce e glassare il biscotto.
Far rassodare tutto in frigo.
Il vassoio è stato coperto con farina di cocco fatta tostare a fuoco dolce.
Le gelatine verdi sono servite per fare i piccioli alle zucchette.
Con il pennarello nero alimentare fare gli occhi, la bocca della zucca e la scritta sulla lapide.
Per concludere il ciclo dedicato ad Halloween mi mancava una torta.. e la bimba di un amica, facendo il compleanno oggi mi ha dato la possibilità di farla.
Spero piaccia a voi qui ma, a lei soprattutto :-)
Buon ponte lungo a chi lo fa (io siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii UAO), buona festa di Ognissanti.
Arrivederci alla settimana prossima, abbracci.
P.S. Se il computer di casa non funziona pazienza... ma se quello dell'ufficio non funziona nemmeno è un dramma... ho cominciato alle 11 il mio lavoro, il che significa correre più del solito...
Vi rispondo domani.

lunedì 29 ottobre 2012

Un ricco... dolcetto!!!


GALLETTE DI HALLOWEEN
(dosi valide per circa 60 pz.)
Ingredienti:
200 gr di farina "00"; 100 gr di burro fuso; 100 gr di zucchero semolato; 2 tuorli d'uovo; la scorza grattugiata di 1/2 limone; un pizzico di sale; miele fluido q.b.
Preparazione:
Fondere il burro con la scorza di limone, lasciatelo leggermente intiepidire.
Setacciate la farina con lo zucchero ed il sale; fate la fontana e mettete al centro il burro fuso ed i tuorli d'uovo.
Amalgamate senza lavorare troppo l'impasto sino ad ottenere un composto omogeneo.
Avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare per mezz'ora in frigorifero.
Su un piano leggermente infarinato, stendete la sfoglia  abbastanza sottile e con una formina adatta o un cerchietto di circa 5 cm di diametro ricavate i vostri biscotti.
Nel caso in cui usiate il cerchietto, fare con un coltellino affilato gli occhi e la bocca tipiche delle zucche di Halloween.
Disponete i biscotti sulla placca ricoperta da carta forno.
Cospargeteli con il miele fuso e se volete ricopriteli di granella di nocciole (omessa).
Metteteli a cuocere in forno già caldo a 180° per circa 15/20 minuti.
Lasciateli raffreddare prima di servirli.
Protetti da correnti d'aria si mantengono croccanti per qualche giorno.
La ricetta è presa da un libro; d'origine statunitense queste gallette di Halloween vengono preparate in occasione della notte tra il 31 ottobre e l'uno novembre.
Alla domanda: dolcetto o scherzetto, ecco a voi il mio pacchetto anche se quest'anno sarà il souvenir per i partecipanti alla festa di compleanno della bimba di un'amica.
Buondì brividoso a tutti :-) abbracci.

giovedì 25 ottobre 2012

Uno snack... da brivido!!!


SCOPETTA SALATA
(dosi variabili)
Occorrente:
Stick salati; mozzarelle piccole; sale; spezie varie q.b.
Realizzazione:
Inserire lo stick al centro della mozzarella, legarla con dello spago da cucina e sporcarla con un pizzico di sale e spezie varie.
Sforbiciarla in più punti.

PIPISTRELLI DI FORMAGGIO
(dosi variabili)
Ingredienti:
100 gr di ricotta; 2/3 cucchiai di panna; sale; semi di papavero; nachos; rondelle di olive nere e grani di pepe rosa q.b.
Preparazione:
Lavorare la ricotta con il sale e la panna.
Formare delle palline e farle rassodare in frigo per qualche ora.
Rotolarle nei semi di papavero e con le rondelle di olive nere ed i grani di pepe rosa fare gli occhi, che andranno fissati con pezzetti di stuzzicadenti.
Inserire di lato i nachos, 2 per pipistrello per formare le ali e servire.

La scopetta è la versione salata di questa qui.
I pipistrelli li ho visti invece in rete su donna moderna se non ricordo male.
Uno snack per l'aperitivo adattissimo al prossimo imminente Halloween...dai sopportatemi ancora un po' con questo tipo di ricette :-)
Buongiornoooo, bye.

lunedì 22 ottobre 2012

Paura... Boo!!!


GHOST TRICK
Occorrente:
Lecca lecca dai gusti assortiti; tovaglioli bianchi; pennarello indelebile nero; strisce di bioadesivo q.b.
Realizzazione:
Attaccare una striscia di bioadesivo sulla sommità della caramella; coprire con un tovagliolo facendo pressione sulla testa e poi chiudere il tovagliolo, strizzandolo un po' per spiegazzarlo.
Rilasciare la mano. Con il pennarello nero disegnare gli occhi e la bocca del fantasmino et voilà... il vostro scherzetto di Halloween è pronto.
Ovviamente è talmente facile da fare che può essere considerato un gioco da farsi con i bambini o che possono fare anche da soli.
Un unico e piccolo scherzetto dolcetto in un sol colpo, non male no?! :-))
Boo... bonjour,  buona nuova settimana. 
Abbracci alla prossima.

venerdì 19 ottobre 2012

Brutti e... pelosi!!!


SPIDER CUPCAKES
(dosi valide per 15 pz.)
Ingredienti:
180 gr di farina autolievitante; 90 gr di farina "00"; 125 gr di latte o panna; 170 gr di zucchero semolato; 150 gr di burro fuso; 2 uova medie; 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio.
Glassa:
200 gr di zucchero al velo; un albume; un pizzico di cremor tartaro; qualche goccia di succo di limone; colore alimentare nero q.b.
Preparazione:
In una ciotola setacciate le farine ed il bicarbonato, unite lo zucchero e disponete a fontana.
Ponete al centro il burro intiepidito; il latte o la panna e le uova sgusciate.
Mescolate con un cucchiaio di legno sino ad ottenere un composto omogeneo e morbido.
Distribuite l'impasto nei pirottini riempiendoli al massimo per 3/4 e poneteli dentro uno stampo multiplo o in stampi monouso in alluminio, per evitare che si allarghino in cottura.
Cuocete in forno già caldo a 180° per 20/25 minuti.
Sformateli e fateli freddare.
Nel frattempo preparate la glassa.
Sbattete a neve ben ferma l'albume e man mano che si monta, incorporate lo zucchero al velo; il cremor tartaro, il colorante scelto e per ultimo il succo di limone.
Otterrete così una glassa densa che servirà per poter decorare i vostri dolci.
Con una sac à poche ricoprite di glassa i vostri ragnetti pelosi, completate la decorazione e servite.
In mancanza delle apposite zampine potreste usare delle stringhe di liquirizia; mentre in alternativa agli occhietti, potreste usare degli smarties o dei dischetti fatti con il cioccolato bianco ed un puntino di cioccolato al latte o fondente.
La ragnatela è fatta con cioccolato bianco fuso a bagnomaria, usato tiepido e poi fatto solidificare in frigo.
Brutti e pelosi... i ragni di solito sono così no?
Ma questi qui sono simpaticissimi, oltre che buoni ed ovviamente perfetti per Halloween :-) se avete il coraggio di mangiarli. 
Hihihihi
Buondì e buon fine settimana, abbracci.
Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Halloween di "Cucina che ti passa".

mercoledì 17 ottobre 2012

Un omaggio... floreale!!!


Per il compleanno di una collega, juventina sfegatata... ecco perché ho cercato di giocare con il bianco ed il nero o quanto meno provare a dare l'idea dei due colori.
A voi per augurarvi buondì.
Le ricette non ve le do :-))) ma solo perché ve lo ho già date:
tartufi bianchi
praline con marzapane
Un modo diverso di presentare i cioccolatini; adatto per la festa della mamma; San Valentino: festa della donna, da regalare quindi anche ad amici con intolleranze alimentari essendo privi di glutine e senza uova.
Una piccola golosità che permetta di fare anche m'ama o non m'ama o giocarci come più vi aggrada.
Abbracci, bye.

domenica 14 ottobre 2012

Problemi... passati!!!


MACCHERONCINI CON ZUCCA E SALSICCIA
(dosi valide per 2 persone)
Ingredienti:
140 gr di maccheroncini freschi; 2 nodi di salsiccia; 150 gr di zucca; 1/4 di cipolla bianca; un dl di vino bianco secco; 100 gr di taleggio; 2/3 cucchiai di latte; un pizzico di noce moscata; olio extra vergine d'oliva; erba cipollina fresca; sale e pepe q.b.
Preparazione:
Privare la salsiccia dalla pelle e sbriciolarla con una forchetta.
Tagliare a dadini la polpa di zucca.
In una capace padella mettere l'olio e la cipolla tritata finemente, farla appassire senza farla bruciare, se è il caso bagnarla con poca acqua.
Unire la salsiccia e la zucca e farle rosolare a fiamma vivace per qualche minuto.
Sfumare con il vino bianco, abbassare la fiamma ed aggiungere tanta acqua necessaria per far cuocere il tutto, per circa 20 minuti (la zucca deve essere cotta ma non sfatta).
Regolare la sapidità e spolverare con fili d'erba cipollina tagliata con le forbici.
Nel frattempo lessare la pasta in abbondante acqua salata.
Preparare la fonduta di taleggio, facendolo sciogliere a fuoco dolce con il latte ed un pizzico di noce moscata.
Scolare al dente i maccheroncini e travasarli nella padella del condimento.
Far saltare per qualche minuto ed impiattare.
Coprite con la fonduta di taleggio e servite subito.
La fonduta di taleggio può essere anche messa sul fondo del piatto e non solo sopra la pasta.
Ed eccomi qui... i problemi di connessione, quindi di lentezza esasperante sembrano essere finiti.... tengo le dita incrociate non si sa mai :-)
Un abbraccio a tutti e buona domenica.
P.S. Data la presenza della zucca può benissimo diventare un piatto adatto ad Halloween, basterà cambiargli nome dandogliene uno un po' più "spettrale" ed il gioco è fatto.

martedì 9 ottobre 2012

Collegamento... fortuito!!!


TORTINO DI PATATE
(dosi valide per 4 persone)
Ingredienti:
2/3 patate medie; 100 gr di formaggio caprino; 4 fettine di prosciutto crudo; 150 gr di panna acida; 100 ml di panna fresca non zuccherata; 2 uova medio/piccole; un pizzico di peperoncino; un pizzico di sale; olio di semi o burro fuso q.b.
Preparazione:
Spennellate il fondo e le pareti di quattro stampini mono porzione con l'olio o il burro fuso.
Affettate sottilmente le patate e tamponatele con carta cucina.
Dividete il caprino in 4 parti uguali.
Sul fondo di ogni stampino mettete 1/3 della fettina di prosciutto; coprite con 2 o 3 fettine di patate, pressando un po' (dovrete coprire interamente il fondo)
Sbriciolate il caprino sopra il primo strato di patate; aggiungete la seconda parte del prosciutto sopra questo.
Ricoprite il tutto con altre fette di patate e completate con l'ultima parte del prosciutto.
Ripetete l'intera operazione per gli altri stampini restanti.
Battete le uova leggermente, con il sale ed il pepe.
Incorporate i due tipi di panna ed amalgamate bene il tutto.
Versate il composto ottenuto sui tortini, facendolo penetrare anche in profondità.
Ponete in forno già caldo a 180° per circa 50/60 minuti.
Lasciatelo riposare per 5 minuti fuori dal forno, staccate i bordi del tortino con un coltello e servitelo come antipasto o piatto unico (è abbastanza calorico) accompagnato magari da una fresca insalatina.
La foto non gli rende giustizia, ma vi assicuro che il sapore merita davvero, provare per credere :-)
Tiepido è ottimo ma, anche freddo leggermente scaldato, mangiato quindi il giorno dopo ha il suo perché.
Ho la connessione ballerina in questo periodo e fin quando va, ne approfitto.
'notte, abbracci.

venerdì 5 ottobre 2012

Oggi... ricetta!!!


DOLCETTI ARANCIONI
(dosi valide per 6/8 persone)
Ingredienti:
75 gr di farina autolievitante; 50 gr di burro; 40 gr di zucchero semolato; un pizzico di sale; 150 gr di zucca; 2 cucchiai di granella di mandorle; un uovo medio; 30 gr di cioccolato fondente; zucchero al velo q.b.
Preparazione:
Lessare la zucca, scolarla per bene e frullarla.
Con il burro ammorbidito fare un composto spumoso con lo zucchero; aggiungere l'uovo, il sale ed amalgamare bene.
Unire la purea di zucca, la farina e la granella di mandorle.
Mescolare con un cucchiaio di legno e travasare il composto in dei pirottini.
Un cucchiaio e 1/2 di composto per ogni stampino, crescono bene e rischiano di debordare.
Farli cuocere in forno già caldo a 180° per 15/20 minuti (prova stecchino sempre valida, che dovrà uscire asciutto e pulito).
Farli freddare per bene su una gratella per dolci.
Nel frattempo sciogliere a bagnomaria il cioccolato, lasciarlo intiepidire un po' e con un piccolo conetto di carta disegnare una griglia sulla superficie del dolcetto.
Spolverare con poco zucchero al velo e gustare.
Si conservano per un paio di gg. al riparo da correnti d'aria.
La zucca può essere sostituita da una purea di carote.
Il cioccolato fondente può essere sostituito da una glassa canonica di zucchero al velo e succo d'arancia.
Sono molto buoni ed è stata la mia prima volta con la zucca in versione dolce; non sono stucchevoli come sinceramente m'aspettavo che fossero; anzi... se volete potreste pure aumentare un po' lo zucchero (non serve ma i gusti son gusti).
Dolcetti arancioni... Halloween si sta avvicinando e quindi potrebbero benissimo far parte del pacchetto dolcetto o scherzetto; magari anziché la griglia di cioccolato si potrebbe fare una sorta di ragnatela e poi mettere sù un qualche cioccolatino dalla forma mostruosa ed omettere lo zucchero al velo.
A prescindere l'uso che ne farete, sono comunque ottimi per merenda o per colazione.
Buon fine settimana ragazzi con una ricetta stavolta :-), dato che i giochi per il momento sono finiti.
Bye bye.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...