martedì 25 settembre 2012

Attrazione... fatale!!!


TORTA SIMIL PASQUALINA
(dosi valide per uno stampo da 26/28 cm di diametro)
Ingredienti:
300 gr di farina "0" o *manitoba (meglio quest'ultima, regge meglio quando si tira sottile); 30 gr d'olio extra vergine d'oliva; 1/2 bicchiere di vino bianco (circa 75 gr); 1/2 bicchiere d'acqua (circa 75 gr); sale e olio extra vergine d'oliva q.b.
Farcia:
150 gr di feta; 100 gr di ricotta vaccina; 30 gr di parmigiano grattugiato; 2/3 cucchiai di latte; un cucchiaio di succo di limone; un generoso pizzico di salvia e pepe macinato al momento q.b.
600 gr di asparagi (al netto degli scarti); 1/2 cipolla; 1 dl di vino bianco secco; un bicchiere d'acqua calda; 4/5 uova intere; erba cipollina in polvere; olio extra vergine d'oliva; sale e pepe q.b.
Preparazione:
Disporre a fontana la farina, fare la fossetta al centro e mettere l'olio; il sale ed il vino. Cominciare ad impastare ed unire l'acqua, tanta quanta ne serve per ottenere un impasto morbido; elastico ma non appiccicoso.
Dividere l'impasto in 5 palline e farle riposare coperte per una o due ore.
Nel frattempo preparare il condimento.
Frullare la feta con la ricotta ben sgocciolata; il succo di limone; la salvia ed il pepe.
Aggiungere il latte necessario per ottenere un composto ben fluidificato senza grumi.
Tenere da parte.
Mondare gli asparagi, eliminando le parti dure e legnose, tagliarli a tocchetti non troppo piccoli.
Far scaldare l'olio (circa 3 cucchiai) in una capace padella, con la cipolla tagliata fine, unire gli asparagi e farli rosolare a fiamma vivace.
Sfumare con il vino, aggiungere l'acqua calda (quindi alla stessa temperatura del condimento), regolare con sale e pepe; spolverare con erba cipollina in polvere; coprire e lasciare stufare per circa 20 minuti o sin quando la verdura è cotta ma non sfatta.
Alzare la fiamma e fare assorbire completamente i liquidi per gli ultimi 5 minuti di cottura.
Fate freddare.
Nel frattempo tirate ogni pallina di pasta in una sfoglia sottilissima, con il mattarello o con i pugni infarinati.
Spennellate lo stampo con l'olio, anche sui bordi o quando sistemerete la pasta questa rischia di stracciarsi; ponete sul fondo la prima sfoglia facendola debordare e pennellate con l'olio in tutte le sue parti.
Stendete la seconda sfoglia e ripetete l'operazione in toto.
Fate un primo strato con la verdura; coprite con il composto di formaggio.
Fare degli incavi e sgusciate un uovo in ognuno di questi.
Salate e pepate.
Ricominciate a tirare le sfoglie rimaste, nel mettere la prima fate attenzione a non rompere le uova, ricordatevi sempre di pennellare ogni foglio di pasta prima di posizionare il successivo.
Con un cannuccia a gomito o con un maccherone lungo, posta tra la terza e la prima sfoglia superiore, soffiate sino a che la superficie non si è gonfiata come un palloncino.
Tirate via la cannuccia; arrotolate i lembi di pasta su se stessi a mo' di cordoncino (se eccessivi ritagliateli con una rotella per pizza o con delle forbici) chiudete bene tutti i buchi e ponete in forno già caldo a 180° per circa 40/50 minuti o sin quando la pasta non ha raggiunto la giusta doratura.
Togliete la torta dal forno e spennellatela con altro olio.
Raffreddandosi la pasta si ammorbidirà e se fatta bene, abbastanza sottile quindi, scenderà come un velo.
Fatela freddare per bene prima di sformarla.
Attrazione fatale perché come ci insegnano le MT girls  o Vittoria de La cucina piccoLina la vera torta Pasqualina tipica della Liguria, si fa con le bietole; la prescinseua, un formaggio della zona introvabile altrove ma, quando ho visto gli asparagi al banco delle verdure, non ho saputo resistere.
Chiedo venia :-)
La scuola MTC ha riaperto i battenti e più di altre volte ho temuto la sfida... fare la pasta sfoglia a mano? IO.. ho fatto a pugni con le cannucce, ho avuto difficoltà a stendere un po' l'impasto ma alla fine, eccola qui.. non sarà l'originale ma come simil Pasqualina può andar bene, spero.
Grazie Menù Turistico, ancora una volta ho vinto un tabù, ho provato a superare un mio limite e tutto semplicemente giocando con voi.
P.S. La ricetta della sfoglia è totalmente della vincitrice del mese scorso, suoi anche i trucchi ed i consigli.

45 commenti:

  1. Grandioso quel ripieno con feta e asparagi :) Un bacione, buona giornata

    P.S. hai risolto per quelle cose che mi avevi chiesto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho capito cosa intendevi con commenti "colorini" e mi sono riocrdata come ho fatto a mettere "note". Ti mando una mail :)

      Elimina
    2. Ho letto mah :-( poi ti rispondo, grazie comunque Bacini

      Elimina
  2. Che bontà peccato che piace solo a me e non me la faccio :( sai che ti dico ...sto arrivando!!
    bravissima un bacione!

    RispondiElimina
  3. Sicuramente un esperimento riuscito, con un ripieno intrigante e che
    non mancherà di sapore !!!
    Un bacione ^__^ !!

    RispondiElimina
  4. Interessante e certamente gustosa questa torta simil pasqualina,
    da provare !! Però la sfoglia la compro... ^__*
    Buona giornata, ciao !!

    RispondiElimina
  5. Anche stavolta con l'MTC hai sperimentato con successo una
    nuova ricetta, con l'immancabile tocco personale del gustoso
    ripieno, brava !!
    Un abbraccio ^__^ !!

    RispondiElimina
  6. Un piatto unico veramente intrigante, ricco e ben realizzato
    con la feta a rafforzare il sapore degli asparagi.
    Un bacione !! ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che già di loro.. non ne difettano mica, anzi :-)

      Elimina
  7. Te la sei cavata egregiamente, il risultato è
    molto invitante, l'uovo di pragmatica non manca...
    Un bacione ^__^ !!!

    RispondiElimina
  8. Un attrazione veramente... appetitosa !!! ^__*
    Una ricetta ben interpretata.
    Buona giornata !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attrazione calamitata :-) e quindi pilotata

      Elimina
  9. Una realizzazione impegnativa, fare la sfoglia a mano
    non è facile e visto il risultato c'è da essere soddisfatte,
    brava !!! ^__^
    Un bacione da Carmela.

    RispondiElimina
  10. Decisamente una torta salata appetitosa, complimenti per
    l'impegno di fare anche la sfoglia in casa. Il ripieno
    con la feta e gli asparagi deve essere gustosissimo.
    Un bacione ^__^ !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era una condizione del gioco ma è stato bello provarci :-)

      Elimina
  11. Ben fatta questa pasqualina, in libera interpretazione
    ma piena di gusto !! ^__^
    Bacioni da STELLAMAR.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simil pasqualina Stella o le genovesi all'ascolto ci picchiano :-)

      Elimina
  12. Con gli asparagi hai dato un tocco in più e la feta
    rafforza il tutto, con l'uovo torni al classico.
    Mi piace !! ^__^
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh oh.. tutto questo ho fatto?! :-)))))

      Elimina
  13. Ottima la tua pasqualina, diversa dalla classica ma
    ben fatta con tutto ciò che serve.
    Un abbraccio ^__^ !!!

    RispondiElimina
  14. Forse con la bietola è classica ma con asparagi
    e feta mi stuzzica parecchio... ^__* !!
    E poi lo sfizio è interpretare, o no ??
    Buona giornata, ciao !!

    RispondiElimina
  15. Certamente la vera pasqualina è come l'hai descritta
    ma, come proposta da te, è una gustosa variante.
    Fare la sfoglia in casa è stato un bell'impegno...
    Bacioni ^__^ !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che a farla.. a stenderla ma ne è valsa la pena :-)

      Elimina
  16. Una ricetta laboriosa se si prepara anche la sfoglia,
    certo, fatta in casa è certamente più buona ma, mi accontenterei
    di quella comprata... ^__*.
    Buona giornata, ciao !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se avessi potuto anch'io Martina.. anche se non c'è paragone ovvio :-)

      Elimina
  17. Con l'MTC hai esplorato tanti mondi culinari dando
    sempre la tua impronta personale ed anche stavolta
    non ti sei smentita. Gustosissimo il ripieno !!
    Buona giornata, bacioni ^__^ !!!

    RispondiElimina
  18. Mi piace questa "simil" pasqualina e soprattutto apprezzo
    la sfoglia fatta in casa, un lavoro in più ma certamente
    è una cosa che dà soddisfazione, anche al palato !! ^__^
    Ciao !!

    RispondiElimina
  19. Mercì a tutti ragazzi, buona giornata :-)
    Abbracci

    RispondiElimina
  20. Ecco, vedi le differenze di latitudine, quanto pesano: per un genovese, una torta con gli asparagi sarebbe un colpo mortale!!! ma lo sai quanto costano???? :-))))
    Torno seria e ti dico grazie. Anzi, aspetta che lo scrivo meglio : GRAZIE. Perchè noi lo sappiamo bene, quanto impegno prevede l'mtc e lo vediamo nel dietro le quinte che anticipa la preparazione della ricetta. Ti assicuro che non c'è nessuna cattiveria, da parte nostra, ma tanta serietà, anche se si tratta di un gioco. E questo, proprio perchè siamo consapevoli dell'altrettanta serietà con cui voi affrontate la sfida, ogni volta.

    La Pasqualina è, forse, la sfida più difficile di tutti: perchè vi abbiamo messo dei muri, prima ancora che dei paletti: non solo imparare una sfoglia diversa dal solito e tirarla a mano e prepararla bene, ma anche interpretare lo spirito di una terra, con questo mix di ingegno e nobiltà che è cos' tipico della nostra cucina. Tu ci sei riuscita bene, piegando la tua innataa fantasia a queste suggestioni: l'acidità della feta, la dolcezza del'asparago, i profumi delle erbe e questa sfoglia leggera, che è venuta benissimo. Che dirti, se non grazie?
    buona giornata
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-)) quindi è vera la nomea che vi precede?
      Il grazie sono io che lo dico a te in primis, a Voi in generale, siete un'ottima scuola a buon mercato, ritornando al discorso "economico".
      Byee

      Elimina
  21. Davvero una ricetta molto interessante, non ho mai
    assaggiato l'originale ma la tua variante credo non
    sia da meno !! ^__*
    Bacioni !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia versione è perfetta come simil Pasqualina però :-)

      Elimina
  22. Hahaha la battuta sugli asparagi me l'ha fregata la Ale!!!!
    Notevole l'intuizione di questo abbinamento fra asparagi e feta che immagino come si completano e supportano a vicenda
    Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vittoria e per la battuta sugli asparagi, non me l'aspettavo da nessuna delle due :-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...