lunedì 31 ottobre 2011

Pacchetto... dolcetto o scherzetto!!!



Occorrente:
Bastoncini Mikado; forbici; marshmallow bianco; cacao amaro e spago da cucina.
Realizzazione:
Devo??? :-) Va beh... cercate di fare pressione sul marshmallow con il Mikado, spingetelo più in dentro che potete e poi con lo spago da cucina legatelo forte in prossimità del bastoncino.
Sforbiciate il marshmallow per simulare la scopetta e poi rotolatela nel cacao amaro per sporcarla.
Fine


(dosi valide per circa 50 pz. singoli)
Ingredienti:
120 gr. di farina "00"; 100 gr. di burro fuso; un uovo; 50 gr. di zucchero semolato; 50 gr. di farina di cocco; una bustina di vanillina; 7 gr. di lievito per dolci; un pizzico di sale; *cioccolato bianco; cioccolato al latte; nutella; stecchi da gelato* e farina q.b.
Preparazione:
Setacciate le due farine; unite il pizzico di sale; lo zucchero; la vanillina; il lievito e mescolate.
Fate un buco al centro ed unite prima l'uovo e con la punta di un coltello cercate di farlo assorbire alla miscela il più possibile. Terminate con il burro fuso ma tiepido ed amalgamate bene il tutto lavorando poco l'impasto.
Avvolgete la pasta frolla con la pellicola alimentare e ponete in frigo per un'ora.
Preriscaldate il forno a 170°.
Su un piano leggermente cosparso di farina spianate la pasta e con le apposite formine ricavate i vostri biscotti.
Coprite una leccarda con carta forno e ponete in forno per circa 20/25 minuti sul ripiano basso.
(Regolatevi con il vostro forno per la giusta cottura)
Sformate i biscotti su una gratella e fateli freddare bene.
Farcirli con la nutella ed accoppiarli a due a due; se volete potete mettere uno stecco da gelato tra la farcia ed un biscotto.
Far fondere a bagnomaria il cioccolato bianco e con l'ausilio di un cucchiaino ricoprite i vostri fantasmini.
Nel caso in cui usiate lo stecco, cercate di sigillare con il cioccolato lo spazio che si crea in automatico tra i biscotti o... spatashh sul piano di lavoro.
Fate asciugare su un vassoio coperto da carta oleata e poi con del cioccolato al latte fate gli occhi; la bocca ed un piccolo ghirigoro sul lenzuolino.
La ricetta dei biscotti proviene da un mio libro, non è prevista decorazione ma data l'occasione, li ho trasformati in dolcetti di Halloween; ragion per cui tutti gli ingredienti asteriscati sono facoltativi.
Una busta trasparente; della rafia arancione e nera; una caramella gelatinosa e mostruosa; dei coriandoli dalle forme tipiche ed ecco qui il pacchetto dolcetto o scherzetto.
Happy Halloween e/o buona festa di Ognissanti.

domenica 30 ottobre 2011

Una combriccola... di fantasmini!!!



(dosi variabili)
Ingredienti:
Un rotolo di pasta sfoglia; latte; sale e pepe q.b.
Preparazione:
Srotolare la pasta sfoglia e con le formine scelte ricavare tanti pezzi quanto basta.
Mettere un pizzico di sale e di pepe nel latte e con questo spennellate i fantasmini (in questo caso).
Non è necessario punzecchiare la pasta sfoglia in più punti con i rebbi di una forchetta perché gli stampini da me usati, avevano di già forati gli occhi; la bocca ed un piccolo decoro sul fondo del lenzuolino ma, in caso usiate stampi interi, allora bucherellate la pasta.
Fate riposare in frigo per almeno 20 minuti e nel frattempo preriscaldate il forno a 200°/220°.
Posizionate una ciotola d'acqua nel forno e cuocete i salatini per circa 15 minuti o sino a completa doratura.
Il passaggio in frigo; il bucherellare la pasta e la ciotola d'acqua, eviteranno che la sfoglia gonfi in maniera spropositata.
Un'allegra combriccola di fantasmini per l'aperitivo di Halloween; dei semplicissimi salatini adatti ai bambini ma anche agli adulti; facili da fare ma ancora più veloci da mangiare.
Ciao ciao.

giovedì 27 ottobre 2011

Pozione... magica!!!


HALLOWEEN'S FRIZZANTINA
(dosi valide per una persona)
Ingredienti:
Un cucchiaio di gelato al cioccolato; una zolletta di zucchero; alcool puro ed aranciata (non succo d'arancia) q.b.
Preparazione:
In un bicchiere alto mettete un po' d'aranciata, unite il cucchiaio di gelato e mescolate piano sino allo scioglimento totale dello stesso.
Inzuppate la zolletta d'alcool e dategli fuoco.
Appena si spegne la fiamma, bevetela... se avete il coraggio hihihi!
Scherzi a parte, è abbastanza gradevole, specie se piace l'aranciata; un'ottima idea per bimbi ed adattissima al periodo che si appresta ad arrivare... il tanto amato / odiato Halloween.
La zolletta di zucchero è facoltativa, l'ho messa solo per creare l'atmosfera, può benissimo essere omessa.
Il nome originale che mi dà il libro è frizzantina e di magico ha solo la schiuma, fate attenzione perché ne fa tanta, quindi non riempite il bicchiere con troppa aranciata; mal che vada se serve ne aggiungerete ancora un po' solo dopo aver messo e mescolato il gelato, in modo che vi sappiate regolare.
Diciamo che sono "quasi" tornata in me... 'notte intanto.

venerdì 21 ottobre 2011

Un dolce... sbaffo!!!



(dosi valide per 2 persone)
Ingredienti:
100 gr. di cioccolato al latte; 2,5 dl di latte; 1 dl di panna; una stecca di cannella; panna montata; riccioli di cioccolato e cannella in polvere q.b.
Preparazione:
Montare un po' di panna; preparare dei riccioli di cioccolato al latte e tenete tutto da parte sino al momento dell'uso.
Nel frattempo su fuoco dolce portare a bollore il latte con la stecca di cannella.
Versare attraverso un colino sul cioccolato spezzettato finemente e mescolare in maniera energica, sino a quando non si scioglie completamente.
Aggiungere la panna che deve essere a temperatura ambiente e non fredda; mettere nel frullatore ed azionare per un paio di minuti.
Travasare il composto ottenuto nella tazza, decorare con la panna montata fatta scendere con beccuccio a stella da una sac à poche; spolverate con i riccioli di cioccolato, la cannella in polvere e servire immediatamente.
Non è la classica cioccolata calda anche perché è tiepida e non è nemmeno densa, ma è molto gustosa lo stesso.
Il cioccolato al latte può essere sostituito da cioccolato bianco ed i riccioli di cioccolato possono essere sostituiti da pistacchi tritati... almeno questa è la versione che viene data sul libro da cui ho preso la ricetta ma... se di cioccolata bianca in versione solida ne mangerei a chili, in versione liquida non mi piace e quindi l'ho sostituita con quella al latte.
Altra cosa, il libro non indica per quante persone è la ricetta... a me è venuta la tazza che vedete in foto intera più un 1/2 bicchiere, quindi presumo che utilizzando tazze più piccole possa benissimo bastare per 2 persone.
Non contiene liquori pertanto può esser servita anche a dei bimbi e, utilizzando i prodotti adatti può pure essere gluten free.
Attenti agli sbaffi :-)) e buon fine settimana con l'occasione!!!

martedì 18 ottobre 2011

Un piatto... esplosivo!!!



(dosi valide per 2 persone)
Ingredienti:
140 gr. di riso; 10 gr. di burro; spezie miste a volontà (zafferano; erba cipollina; timo; peperoncino; curcuma; salvia o maggiorana; etc...); sale q.b.
Preparazione:
Lessare il riso in abbondante acqua salata, scolarlo al dente.
Aggiustatelo di sale e fatelo saltare in padella con il burro e tutte le spezie che volete per qualche minuto.
Voilà... pronto!
Stavolta, più di altre, sarà lunga la "storia" di questo riso ma non la ricetta.
Piccola premessa... sempre restando in tema di pulizie del frigo e/o della dispensa... questo riso che era nato come risotto (quindi cottura classica con brodo; vino e cipolla) poi diventato light su consiglio del mio dietologo, dato che le spezie non fanno ingrassare; è nato in un giorno in cui eravamo appena tornati dalle vacanze o c'apprestavamo a partire, non mi ricordo... Tanta fame e poca voglia di cucinare sul serio (stanchezza o entusiasmo, ripeto non ricordo) ma nessun desiderio di mangiare affettati vari o del cibo in scatola e/o precotto.
Ricordate la mia prima presentazione, quando è nato il blog?
"Amo le spezie" tant'è che mio marito mi chiama l'alchimista e sin quando non faccio esplodere nulla, mi sta anche bene quest'appellativo".
Eccone spiegato il motivo... perché quando ha visto che ho cominciato a mettere un po' di questo; un po' di quello; lui si è messo a ridere ed ha detto: "Speriamo di non dover chiamare i pompieri"!!!
Ironia a parte alla fine è venuto buono, solo che ogni volta che lo rifaccio è sempre diverso, perché non uso mai le stesse spezie e la stessa quantità, tranne alcune di default (zafferano; erba cipollina; timo) il che nella sua assoluta semplicità lo rende sempre un piatto originale che cambia di volta in volta e che potrete personalizzare come meglio credete.
Non male no?! :-)
Boom... ehm volevo dire buondì.

venerdì 14 ottobre 2011

Pulizie... d'autunno!!!



(dosi valide per uno stampo da 26/28 cm. di diametro)
Ingredienti:
2 rotoli di pasta sfoglia; un kg. di minestrone misto; sale; pepe; timo; alloro; bicarbonato; latte q.b.
Preparazione:
"DIFFICILISSIMA"....
lessare il minestrone in acqua bollente salata, aromatizzata con l'alloro; aggiungete un pizzico di bicarbonato che serve per far cuocere più in fretta le verdure.
Scolatelo non sfatto, ma leggermente al dente e fatelo raffreddare.
Aggiustate la sapidità e tenetelo da parte.
Posizionate un primo rotolo di pasta sfoglia all'interno dello stampo, coperto da carta forno. Distribuite il minestrone sopra la pasta sfoglia, livellatelo e ricopritelo con il secondo disco.
Spennellate la superficie con un po' di latte e spolverate con timo in polvere.
Fate un buchino al centro per far fuoriuscire il vapore.
In forno già caldo a 200° circa per 20/25 minuti e poi in tavola; tiepido è meglio.
Che originalità! :-)
Ehm... è solo un'idea ovviamente ma durante le pulizie, intese come far fuori tutta la merce deperibile dal frigorifero in estate, prima d'andare in vacanza (anche se ormai siamo in autunno) mi era rimasto del minestrone congelato e della pasta sfoglia; torta veloce da portarsi durante il viaggio... perfetta no?!
Buon fine settimana a tutti... scappo, o meglio resto ma per lavoro :-(

mercoledì 12 ottobre 2011

Tranquillamente... anche adesso!!! (Kalmt)



(dosi valide per 4 persone)
Ingredienti:
150 gr. di bresaola; 100 gr.di carciofini sott'olio; 100 gr. di funghetti sott'olio; 30 gr. di rucola; 125 ml. di yoghurt magro; un pizzico di sale; un pizzico di pepe ed erba cipollina q.b.
Preparazione:
Sgocciolare ben bene i carciofini ed i funghetti, asciugateli con carta assorbente. Tagliuzzateli finemente; unite la rucola lavata e tritata e mescolate il tutto.
Prendete una fetta di bresaola alla volta, farcitela con un mezzo cucchiaio di condimento e poi con dell'erba cipollina, passata per qualche secondo sotto l'acqua calda, al fine d'ammorbidirla e renderla più elastica, legate il vostro fagottino.
Lavate ed asciugate altra erba cipollina (una decina di fili), tagliatela ed aggiungetela allo yoghurt. Unite un pizzico di pepe e di sale, mescolate e servite con i fagottini di bresaola.
Calorie: 140 a porzione

*** Note:
  1. Non è richiesto nessun riposo in frigorifero, pertanto anche se può sembrarlo o diventarlo, non è un piatto prettamente estivo
  2. Da servire come antipasto o piatto unico/secondo ma, in quest'ultimo caso aumentare un po' le dosi pro capite
  3. Ogni fagottino, già farcito pesa intorno ai 20/22 gr. quindi mediamente ne spettano due a persona

lunedì 10 ottobre 2011

Un morbida... sorpresa!!!



(dosi valide per 6/8 persone)
Ingredienti:
200 gr. di patate; 120 gr. di burro; 150 gr. di cioccolato fondente; 150 gr. di zucchero semolato; 75 gr. di nocciole tritate; 2 uova; un albume; 1/2 cucchiaino di cannella in polvere; 4 cucchiai di latte; 2 cucchiaini di lievito per dolci; 2 cucchiai di cacao amaro; 0,5 dl. di rhum; 170 (150+20) gr. di zucchero al velo; un pizzico di sale; nocciole spezzettate o panna montata per decorare.
Preparazione:
Pelate le patate e lavatele accuratamente; sgocciolatele; asciugatele per bene e grattugiatele.
Grattugiate separatamente anche il cioccolato.
Montate in una ciotola il burro ammorbidito con lo zucchero semolato e 150 gr. di zucchero al velo; unite il sale; la cannella; le uova; le nocciole precedentemente tritate; la farina; il latte e per ultimo il lievito, mescolando bene con un cucchiaio di legno ed unendo un ingrediente solo dopo che è stato incorporato il precedente.
Aggiungete infine le patate ed il cioccolato grattugiati ed amalgamate il tutto.
Travasate il composto in una tortiera a forma di cuore precedentemente imburrata e infarinata o preparata a far sì che non attacchi e cuocete in forno già caldo a 180° per 55 minuti (regolatevi sempre con il vostro forno), la torta deve risultare asciutta.
Sformatela su una gratella e fatela freddare completamente.
Nel frattempo sbattete l'albume con lo zucchero al velo rimasto; il cacao ed il liquore sino ad ottenere una glassa omogenea. Coprite con questa la torta, bordi compresi; decoratela con ciuffetti di panna montata o nocciole spezzettate in maniera grossolana e servite.
Usare la fecola di patate per rendere più morbido un impasto... fatto ma prima d'ora, non mi era mai capitata l'occasione di usare direttamente le patate grattugiate e, complice il fatto che ne avevo alcune da smaltire ed in un libro ho trovato questa ricetta, ho pensato d'unire l'utile al dilettevole.
Risultato una torta buona, gustosa, profumata ma soprattutto davvero molto morbida, tant'è che è veramente indispensabile farla freddare benissimo o si sfalda tutta; infatti un breve riposo in frigo (non più di 1/2h) male di certo non gli fà.
Buona settimana :-), bye.

giovedì 6 ottobre 2011

Una cena... frugale!!!



(dosi valide per 6/8 persone)
Ingredienti:
300 gr. di cioccolato fondente; 170 gr. di latte condensato; 100 gr. di frutta secca mista (pistacchi tritati; mandorle a scaglie; nocciole spezzettate); 70 gr. di scorza d'arancia candita; 15 gr. d'uva sultanina; 2 cucchiai di liquore all'arancia (arancino); 2 cucchiai di panna liquida; zucchero al velo q.b.
Preparazione:
In un pentolino mettere il cioccolato grattugiato; il latte condensato; il liquore e la panna e far sciogliere a fuoco dolce il tutto, mescolando continuamente.
Unite tutta la frutta sù descritta ed amalgamate bene.
Travasare il composto su un foglio largo di carta d'alluminio e compattarlo come se fosse un salame. Chiudete le estremità e ponete in freezer per almeno 3/4 ore.
Quando comincia a freddarsi, aggiustatene un po' la forma, cambiate anche la posizione d'appoggio sul vassoio o viene troppo piatto da un lato.
Completato il processo di solidificazione, toglietelo dalla carta d'alluminio e rotolatelo più volte nello zucchero al velo, in modo da creare la patina biancastra come se fosse un vero salame; affettatelo con tagli di sbieco e servitelo, magari accompagnato da panna montata, nel mio caso ingiallita con il colore alimentare per simulare la maionese. Il vino è un Porto, quindi è sì un vino rosso ma liquoroso :-)
Per conservarlo per più giorni potete affettarlo completamente e riporlo, fra fogli di carta oleata, in frigo se è estate o a temperatura ambiente, se è inverno.
La ricetta di base è presa da un libro sul cioccolato... e a me piace molto perché non contiene uova e dato che non ci sono nemmeno ingredienti secchi (torta; biscotti) può anche essere gluten free, facendo attenzione a scegliere quei prodotti adatti per realizzarlo.
Chi lo sa se sono riuscita a creare il giusto effetto ottico... perché se così non fosse dovrei cambiare il titolo in merenda ricca, altro che cena frugale :-)
Buona giornata, abbracci.

martedì 4 ottobre 2011

Anche il quarto... c'è!!!


SEMIFREDDO AL LIMONCELLO
(dosi valide per 3/4 persone)
Ingredienti:
45 ml. di limoncello; 180 gr. di latte condensato; 125 ml. di panna (vegetale); scorza di limone grattugiata q.b.
Preparazione:
Con le fruste amalgamare il liquore con il latte condensato.
Montare la panna; unirla al composto precedentemente preparato e mescolare sino a che non sia tutto omogeneo.
Travasare dentro degli stampini mono uso e mettere in freezer per qualche ora.
Sformare, spolverare con della scorza di limone e servire.
Qualcuno qui disse che sarebbe arrivato anche il quarto ed infatti eccolo, però stavolta in chiave romantica, dato che mi è servito come dolcetto per festeggiare il mio anniversario di matrimonio e quindi, pure in total yellow per lo stesso motivo.
Ne ammiro sempre la bontà; la praticità e la versatilità; ognuna delle versioni provate è buona e se dovessi fare una classifica della migliore, non saprei proprio scegliere.
Alla prossima, bye bye.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...