sabato 19 marzo 2011

Sicula... ié!!!


(dosi valide per circa 40 pz. e 18 pz.)
Ingredienti:
500 gr. di farina "00"; 1/2 lt. d'acqua; 100 gr. di strutto; 15 gr. di zucchero semolato; un pizzico di sale; 10 uova; un cucchiaio di strutto ed olio di girasole q.b.
Farcia:
500 gr. di ricotta di pecora; 250 gr. di zucchero semolato; 40 gr. di gocce di cioccolato; 100 gr. di pistacchi; ciliegie candite (o filetti di scorza d'arancia candita).
Preparazione:
Far perdere il siero alla ricotta, mettendola a scolare per un giorno intero in frigo. Setacciarla e lavorarla a crema, con un cucchiaio di legno e tanto "olio di gomito" con lo zucchero, sino ad ottenere un composto liscio e senza grumi. Unire le gocce di cioccolato, mescolare e porre di nuovo in frigo coperta da pellicola alimentare sino al momento dell'uso.
Mettere in una pentola l'acqua con lo strutto, non appena raggiunge il bollore, lontano dal fuoco unire in un solo colpo la farina; il sale e lo zucchero. Riporre sul fuoco e mescolare sin quando il composto non si stacca dalle pareti come se si stessero facendo dei bigné.
Far intiepidire il composto ed aggiungere un uovo alla volta, facendolo assorbire per bene prima di aggiungere il successivo. Usate una buona impastatrice se l'avete o anche stavolta "olio di gomito" ed impastare a mano.
Preparate due pentole per friggere, nella prima mettete il cucchiaio di strutto e tanto olio quanto serve. Nella seconda solo olio e portate entrambe a temperatura; la prima a circa 110° e la seconda a circa 160°.
Con un cucchiaio velato d'olio prendete un po' di composto alla volta delle dimensioni di una noce più o meno ed immergetelo nella prima pentola, rigirate la frittella e mentre fate quest'operazione con il dorso della forchetta "mazziate"(non bucherellarla) più volte l'impasto. Quest'operazione serve per far aumentare il volume e per ottenere la sfogliatura tipica di questo dolce che come vedete dalla foto deve essere gonfio e vuoto dentro. Passatela immediatamente nella seconda pentola e completate la cottura. Il risultato finale deve essere dimensionalmente simile a quello di un'arancia.
Mettete a scolare su carta assorbente. Fritte tutte le vostre sfince farcitele con la crema di ricotta e decoratele (me ne sono venute solo 18). Per la farcitura esistono due diverse correnti di pensiero: vuota dentro con abbondante strato di ricotta solo sopra oppure, crema di ricotta dentro e fuori.
Ovviamente sono buone entrambe ma è già un dolce abbastanza ricco e calorico, quindi magari l'eccesso si può tranquillamente evitare, scegliete voi come fare.
Specialità tradizionale della Sicilia occidentale, nata inizialmente per festeggiare San Giuseppe ma come tutti i dolci una volta tipici, ora si trovano in tutti i periodi dell'anno. La sua peculiarità è proprio la sfogliatura e la morbidezza della pasta, infatti il nome deriva dal latino spongia "spugna" mica per caso :-)
La ricetta è tratta dal forum Gennarino.org ed è stata la mia prima volta.
Con l'occasione tanti auguri a tutti i Giuseppe/a ed ai papà.
Con questa ricetta partecipo a "L'oro verde di Sicilia" de La cucina di Tatina... non potrebbe essere altrimenti data la sicilianità del prodotto :-)

31 commenti:

  1. da buona siciliana li ho fatti anche io !!! Buoniiiiii

    RispondiElimina
  2. complimenti, questa ricettina, sembra davvero buonissima! ho preso nota! bacioni e buon weekend!!! :-D

    RispondiElimina
  3. ahhhhh impazzisco, le vedo ovunque! che bbbuone! ;-)

    RispondiElimina
  4. Spettacolare !!! Credo proprio che quando andrò in vacanza in Sicilia
    sarà una tragedia per la mia linea
    ... che già tende al rotondo !! *_*
    Buon San Giuseppe da STELLAMAR.

    RispondiElimina
  5. Bellissima ricetta l'ho assaggiata a Palermo, ancora mi è rimasto impressa la sua bontà ^_^
    un bacione Anna

    RispondiElimina
  6. @Ci credo Housewives :-) buoni sì

    @Grazie mille Dada, buona domenica anche a te, baci

    @*-* Fairyskull grazie

    @Ahhahah Stella attenta allora ;-) Buon San Giuseppe a te, baci

    @Mi fa piacere che tu le conosca e le ricordi Anna :-)) Baci

    RispondiElimina
  7. Non sai quante volte mi sono detta devo trovare la ricetta delle sfince, anche perché ne ho sentito parlare ma mai mangiate! Sono golosissime! Mamma mia quando inizierò la dieta...Un bacione!

    RispondiElimina
  8. @*-* Ornella cara, sono buone davvero e la dieta... quando vorrai ;-) Bacioni

    RispondiElimina
  9. Woowww che belle!!!! Sembrano davvero buonissime queste sfince,
    quando andrò in Sicilia devo assolutamente provarle. Per ora mi copio la tua ricetta e, se riesco,
    provo a farle.
    Un abbraccio, ciao !!!
    TheMINUS67

    RispondiElimina
  10. Magnifica !!! Ho un ricordo stupendo
    della cucina e soprattutto dei dolci
    siciliani !!! Questa sfincia è veramente identica a quelle che ho
    ... DIVORATO a Palermo !!! *__*
    Ricordo che comprammo un vassoio di
    paste da portare a casa ... ma non ci
    sono mai arrivate !!! ^__^
    Buona domenica !!!

    RispondiElimina
  11. Ecco, alla fine del mio pranzo di oggi ci starebbe così bene !!! *__*
    E' laboriosa da fare ma mi viene voglia di provarci ... chissà !!!
    Un bacione, buona Domenica
    da Carmela.

    RispondiElimina
  12. Aaaah, tentatrice!! E io che son tornata con buoni propositi di dieta (sono un pallone!)...SONO ROVINATA.
    Grazie per i tuoi saluti. Pian piano riprendo i ritmi di lettura. Buona domenica.
    Macca

    RispondiElimina
  13. Paese che vai usanza che trovi, noi
    usiamo la classica zeppola di San Giuseppe, pasta tipo bignè e crema
    pasticciera. La tua "sfincia" è
    bella da vedere e scommetto golosissima da gustare. La vostra
    tradizione dei dolci con la ricotta
    è nota in tutto il mondo ....
    un motivo ci sarà, o no ??? *__*
    Un bacione e buona Domenica.

    RispondiElimina
  14. Davvero bella la tua sfincia, uguale
    a quella che ho comprato ieri !!!!
    Molto carino il tuo blog ed interessanti le tue ricette, ci risentiamo ... ^__^ !!!
    Ciao da Michela.
    P.s. Come avrai capito sono una tua conterranea, di Salemi.

    RispondiElimina
  15. Mamma mia come me la mangerei !!!!
    Ho ingrandito le foto e mi è venuta
    voglia di immergere il dito nella crema di ricotta ....
    I dolci siciliani sono davvero favolosi, colorati e golosi, unici !!
    Dovrò andarci prima o poi ...
    Un bacione !!!

    RispondiElimina
  16. Non ce la posso fare ... come si può
    mai provare ad iniziare una dieta
    quando si vedono simili capolavori ??
    Devo perdere taanntttiii chili e solo
    a vederla questa sfincia mi rendo conto che sarà una dura battaglia...
    aimhè !!! ^__^
    Bah, un bacione e buona Domenica.

    RispondiElimina
  17. Non l'ho mai assaggiata come nemmeno
    i dolci con la ricotta tipici siciliani ma la tua foto .... mi ha
    convinta, devo provarli !!! *__*
    Ingrandendo i dettagli viene l'acquolina in bocca ... slurp !!
    Provare a farle però è complicato per le mie scarse capacità culinarie ma
    li assaggerò di sicuro ..
    Un bacione !!

    RispondiElimina
  18. bellissimi complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  19. Dalla Sicilia con ... sapore !!! *__*
    Un dolce veramente magnifico, ho mangiato altri tipi con la ricotte questo non lo conoscevo ma, vista la tua foto e la ricetta, mi fido, sarà
    buonissimo !!!! ^__^
    Un abbraccio e buona serata !!

    RispondiElimina
  20. Buonissima, non c'è che dire.
    Peccato sia solo virtuale e non posso
    gustare il suo morbido sapore ....
    hummmm che goduria !!! :-P
    Le foto che hai pubblicato rendono
    davvero la sua bontà tentatrice ...
    Buona serata, bye bye !!

    RispondiElimina
  21. Ottima la tua sfincia, bella e ben fatta, la tradizone è salva !! *__*
    Molto carino e ricco il tuo blog, interessanti e varie le proposte,
    brava !!
    Ciao da Agata

    RispondiElimina
  22. Bella! Non conoscevo questa ricetta ma mi piace tantissimo.
    Immagino quanto siano soffici queste frittelle, bravissima!

    RispondiElimina
  23. @Heilà TheMINUS67 bentrovato anzittutto; seconda cosa grazie mille ed infine, se le provi mi farebbe piacere saperlo, sia fatte da te o comprate in Sicilia :-) Byeee

    @Di dove sei Erica? Capita che un vassoio comprato da portare a casa non arrivi a destinazione ehehhh grazie buon lunedì

    @Laboriose come sistemare il tuo giardino (come va?) ma ne vale la pena Carmela ;-)) Bacioni

    @Hai fatto vacanza culinaria allora Sandra.. ehehhe pora. Bentornata, grazie a presto

    @Conosco le vostre zeppole Veronica se sono uguali a quelle campane.. I nostri dolci con la ricotta sono famosi??!!! Ah sì.. mica lo sapevo ^-*, graziee baci

    @Torna quando vuoi Michela, grazie intanto per i tuoi complimenti, arrivederci allora :-)

    @Non voglio sembrarti di parte Melania ma a parte i dolci la Sicilia merita davvero di essere vista.... e ti aspetta ;-) Bacioni, grazie

    @Ma tesorina è solo una foto sin quando non la fai e la mangi Mafalda ehehehe, quindi la tua dieta è salva *-* Grazie, baciotti

    @Fiorella cara è solo questione di tempo e volontà; senza volerti sembrare falsamente immodesta se ci sono riuscita io... Intanto grazie, mi fa piacere averti stuzzicata con i dolci siculi :-) Baci

    @Grazie mille Lusi bye

    @"Purtroppo" sì Valeria.. è buonissimo eheheh!!! Grazie bella, baciotti

    @Sono contenta Luca che con la foto sia riuscita a farvela gustare.. ok virtualmente :-( Ehehh Strano vederti di domenica... ciao ciao e grazie

    @Grazie mille Agata... nome siciliano mi sbaglio? Byee :-)

    @Non ci sono a CT Gloria?? Non lo sapevo.. grazie allora, baci

    RispondiElimina
  24. Me lo aveva detto Melania che c'era una bontà in blog (chissà perchè non ne dubitavo ...) ma questa sfincia è fenomenale !!!!
    Già solo la foto è da acquolina in bocca ma assaggiarla deve essere da favola, conosco i vostri cannoli e il ripieno mi sembra lo stesso, quindi .... slurp !!!!
    Buon inizio settimana, un bacione!

    RispondiElimina
  25. Debora non li ho mai preparati ma li trovo buonissimi i tuoi sono venuti molto bene, ciao un bacione

    RispondiElimina
  26. Una bontà senza fine o non vorrei mai finire di mangiarne :)

    RispondiElimina
  27. Queste sono le vere zeppole......vorrei assaggiare (e non sai quanto) quella cremina di ricotta.......un bacino la stefy

    RispondiElimina
  28. @Bravissima Marta, il ripieno è infatti lo stesso dei cannoli.. a discrezione si può arricchire con dei canditi ma dato che non a tutti piacciono diventano facoltativi e non indispensabili :-) Grazie e buon martedì, baci

    @Ti si è scolorito l'avatar Stefania o sono io che vedo strambo?! Deduco che tu li conosca allora :-) grazie mille, baci

    @Al contrario Letizia... sai che non conosco nessuno che ne riesca a mangiare due di fila specie se molto più grosse? E' una vera bomba.. di bontà ;-)

    @Zeppole Stefy?! Ti credo ahhahah, grazie dolcissima, baci

    RispondiElimina
  29. che golosita'!!!! buonissima!! baci e felice serata!

    RispondiElimina
  30. @Grazie mille Nanussa, buona giornata a te :-))

    RispondiElimina
  31. Ciao Debora, ricetta sicilianissima iè!!! :-) Ho provveduto ad inserirla fra le partecipanti al contest, ti chiedo però il favore di inserire il banner della raccolta anche sulla ricetta.
    Grazie e un abbraccione!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...