giovedì 20 maggio 2010

Un classico... intramontabile!!!


SPAGHETTI ALLE VONGOLE
(dosi per 2/4 persone)
Ingredienti:
500 gr. di vongole veraci; 140 gr. di spaghetti (quantità per 2 persone); 3 spicchi d'aglio; 4 cucchiai d'olio; 1/2 bicchiere di vino bianco; 1 mazzo di prezzemolo; 1 pizzico di pepe; sale e peperoncino q.b.
Preparazione:
Prendere uno strofinaccio da cucina, bagnatelo e strizzatelo per bene; mettete le vongole al centro di esso, spolverate con poco sale, chiudete il panno come se fosse un fagotto e mettetelo su un piatto fondo in frigo per un giorno.
Lavate per bene sotto l'acqua corrente le vongole, mettetele in una casseruola con un po' d'acqua ed il pizzico di pepe; fate cuocere a fiamma bassissima per il tempo necessario affinché si aprano le valve; quelle che non si aprono spontaneamente scartatele, significa che non sono fresche.
In una capace padella mettere a scaldare l'olio; il peperoncino e gli spicchi d'aglio interi, da togliere a fine cottura se non piacciono o tagliare a tocchetti piccolissimi e tenere se piacciono (in questo caso ne bastano 1 o 2 a seconda la grandezza) quando l'olio comincia a sfrigolare unire le vongole e farle saltare per qualche minuto; sfumare con il vino bianco e farle cuocere, aggiungendo un po' dell'acqua di cottura delle stesse opportunamente filtrata.
Lessate in abbondante acqua salata gli spaghetti, scolateli al dente e metteteli nella padella per far mantecare il tutto; spolverate di prezzemolo tritato e servite.
Un classico intramontabile che non ha bisogno di spiegazioni o altro; serve solo chiudere gli occhi e gustarsi il piatto, magari in prossimità di una località marina al fine di deliziare oltre il palato anche le narici, con l'eventuale brezza che arriva a solleticarle.
Ok mi sveglio... a Modena non c'è il mare; però nonostante questo me lo sono gustato comunque ;-)

Vino consigliato: VERMENTINO DI GALLURA "ARGIOLAS"
Vino bianco docg prodotto in Sardegna, tra Sassari e Nuoro; con uve provenienti dall'omonimo vitigno che si presuppune però, abbia origine spagnola.
Dal caratteristico colore giallo paglierino, con leggeri riflessi tendenti al verde.
Ha un profumo sottile; intenso e delicato. Il suo sapore è invece morbido, con retrogusto leggermente amarognolo.
Ottimo come aperitivo purché servito molto freddo, diviene eccelso se abbinato a primi piatti a base di pesce o crostacei e molluschi; risotti marinari e frittate.

15 commenti:

  1. hai proprio ragione: è un classico intramontabile e buonissimo!
    buona giornata.
    baci.

    RispondiElimina
  2. e' un piatto che adoro anch'io....intramontabile ma sempre ottimo........baci stefy

    RispondiElimina
  3. Signori e signore gli "spaghett' è vongol'" una icona del mangiar bene
    italiano(volevo dire campano ma poi innescavo campanilismi e rivendicazioni ^__^)! Brava! Ciao!

    RispondiElimina
  4. Ok, da adesso in poi non guarderò più il tuo blog ad ora di pranzo...
    ci rimango troppo male a vedere questo ben di DIO e confrontarlo con il mio misero tramezzino!
    Scherzo! Un piatto invitantissimo!
    Baci!

    RispondiElimina
  5. Grandiosi! E' il mio piatto preferito quando andiamo a mangiare
    al mare, quasi quasi sabato...!
    Ciao ciao!

    RispondiElimina
  6. 140 grammi di spaghetti così me li mangio tutti io, altro che per due! scusa ma 70 grammi proprio non mi bastano. . . ciao!

    RispondiElimina
  7. wow.. che spaghettata... ora si che la voglia di andare al mare è davvero forte...

    RispondiElimina
  8. classico si ma sempre ottimo!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. @ Sì sì Betty :-) Baci a te.
    @ Stefy perché secondo te c'è qualcuno a cui non piace? :-) Baci
    @ Carmela, sai che volevo intitolare il post come hai detto tu? Solo che con i dialetti non ho molto dimestichezza :-(... in quanto ai campanelismi ;-) ci sono abituata; mio marito è campano ehehe Byee
    @ Marta piccola.. mi fai sentire in colpa :-) Baci
    @ Melania tesorino, sai che mi hai dato una splendida idea? Non dico ti seguo, non posso ma ti copio di sicuro... gita al mare?! Baci
    @ Cara chamki le mie dosi sono ovviamente indicative, mica devi scusarti se 140 gr. di pasta te li fai da sola, anzi.. vuol dire che fai onore alla tavola e chi mangia con gusto è sempre un piacere. Ciao ciao
    @ A chi lo dici Fabiana... mare mare mare forever e piatti di mare intanto :-)
    @ Concordo assolutamente con te Lucia, baci.

    P.S. Mi dite sempre che il mio blog è colorato, grazie per il complimento e quindi mi è sembrato giusto chiamarvi colorini.. se non vi piace lo cambio, anzi si accettano suggerimenti.
    Grazie a tutte.. oggi siete solo donne, baci.

    RispondiElimina
  10. questo è uno dei miei piatti preferiti, adoro gli spaghetti alle vongole, e guardare i tuoi mi fa venire un desiderio,brava ciao ciao

    RispondiElimina
  11. acc....adesso è ora di cena e un bel piatto così me lo farei fuori volentieri, complimenti, come sempre superlativa con le tue ricettine

    RispondiElimina
  12. @ Lellina, sai dove vorrei essere in questo momento con gli spaghetti alle vongole nel piatto? A Mondello, sigh! Byee
    @ Lucia... ops prima ti avevo confusa per lucy, ho risposto a lei credendo che fossi tu ma è lo stesso, siete state carine entrambe quindi grazie. Baci

    RispondiElimina
  13. eh, manco a parma c'è il mare...grrr!!! dai, mettiamo in moto la fantasia, almeno proviamoci con questo classico! ammazza che vongolone!! una curiosità, io le ho sempre messe a spurgare in acqua salata, nel frigo come fai tu sarebbe l'equivalente?

    RispondiElimina
  14. Un piatto molto gustoso! Complimenti, ciao

    RispondiElimina
  15. @ Ok Dauly, consoliamoci con la fantasia :-) Sì è la stessa cosa; il sale serve a farle spurgare ed io le ho messe in frigo perché le dovevo consumare il giorno dopo.
    @ Grazie mille Lady Boheme,
    buongiornooo.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...